CORONAVIRUS

Coronavirus, Federica Pellegrini torna in acqua: «Dopo 6 settimane...come una bambina»

Lunedì 4 Maggio 2020

Rieccola. Se è vero che la prima impressione è quella che conta, le immagini del ritorno in acqua di Federica Pellegrini sono fin troppo chiare. Un'iniezione di ottimismo per tutto il mondo dello sport e non solo. Il volto della campionessa è disteso e felice, come quello di una bambina che - finita la scuola - torna a giocare con il giocattolo preferito: quello più bello. Lo stile ovviamente resta immutato, così come la voglia di riabbracciare l'acqua. Era un sogno, stamattina si è avverato. L'olimpionica del nuoto ha ripreso ad allenarsi nella vasca del Centro federale, a Verona. Un approccio che ha il sapore della fine di un lungo incubo. Chi lo avrebbe detto? «Dopo sei settimane... Like a baby», ha scritto l'azzurra, postando sui social un video che la ritrae sul blocco di partenza e la voce fuori campo del proprio allenatore Matteo Giunta sempre pronto a darle le indicazioni.

«Dobbiamo ripartire dalle basi», le dice. E la 'Divinà risponde prontamente, senza nascondere un pizzico d'ironia, prima di tuffarsi per riprendere confidenza con l'acqua: «Tipo scuola nuoto, vero?». «Devo dire che c'è solo da riprendere un pò di fiato e un pò di sensibilità. Però, dai, alla fine pensavo andasse pure peggio». Le prima frasi di Federica Pellegrini, dopo il ritorno in piscina per la fase 2 dello sport, e a ben sei settimane dall'ultima volta, hanno il sapore dell'esordio assoluto. Impressioni positive, però, come le reazioni da campionessa. «Sono contenta - sottolinea la veneta - perché in queste settimane ho lavorato molto con la ginnastica a corpo libero e sono anche riuscita a conservare la forza sulle spalle. Questo aspetto della preparazione di sicuro mi aiuterà a riprendere, prima, la mia 'bracciatà...».

Ultimo aggiornamento: 19:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani