CORONAVIRUS

Coronavirus, annullate gare in Svezia Coppa del Mondo alla Brignone

Mercoledì 11 Marzo 2020
Sono state annullate le gare di coppa del mondo di sci femminile nel fine settimana a Aare in Svezia. Per effetto di questa decisione Federica Brignone conquista la coppa del mondo. Lo rende noto la Federsci.

Prima dell'ufficializzazione dell'annullamento di Are, l'azzurra aveva detto: «Credo sia bello e giusto giocarci il primo posto alla presenza di tutte e tre, io, Mikaela Shiffrin e Petra Vlhova, ma vorrei fosse chiaro che comunque vada a finire, la mia stagione resterà indimenticabile e da record. Sono orgogliosa di me stessa: undici podi, cinque successi di tappa, la vittoria nella classifica di combinata, il secondo posto in supergigante, il terzo in discesa e un gigante in cui posso arrivare prima. Direi che posso ritenermi supersoddisfatta ». «Vincere - aveva aggiunto la Brignone - regala sempre belle emozioni, ricordo con molta gioia il successo nel gigante di Sestriere, particolarmente tirato per i distacchi risicati. A La Thuile ho vissuto emozioni diverse per i ricordi legati ai miei affetti. Nello slalom parallelo di giovedì sarà decisivo l'atteggiamento, sicuramente l'atleta di stazza come Vlhova e Swenn-Larsson sarà il favorito per la vittoria, ma una bravura come Shiffrin non può certamente essere messa da parte. Quindi nessun calcolo, anche perché la manche è talmente corta e veloce che non consente alcuna tattica. Io mi sento fortunata ad essere presente, ed essere una delle poche sportive italiane ancora in grado di inseguire i suoi sogni, lottare per giocarmi ciò che inseguo da una carriera, fare lo sport che amo e fissare all'aria aperta. Giovedì correremo in un orario un insolito per noi, così tanto è gente davanti alla televisione che ci seguirà per tifarci». Purtroppo non si potrà ma appena l'incubo sarà finito la grande festa è garantita.

«Quello di Federica Brignone è un risultato epocale: prima ed unica italiana a vincere la Coppa del mondo» ha dichiarato il presidente Fisi, Flavio Roda. La coppa di Brignone si affianca così a quelle conquistate in campo maschile: quattro da Gustav Thoeni ed una a testa da Piero Gros ed Alberto Tomba. «Federica ha fatto una stagione eccezionale, con grandissimi risultati che giustamente la premiano: cinque vittorie, cinque secondi ed un terzo posto.Certo sarebbe stato meglio che questo successo fosse arrivato in condizioni diverse. Ma è' una situazione - ha detto ancora Roda - che deve richiamerà tutti ad un responsabilità comune a livello internazionale». Ultimo aggiornamento: 19:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi