Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Andrea Beverino in testa alla classifica del Campionato italiano di Kitesurf

Andrea Beverino in testa alla classifica del Campionato italiano di Kitesurf
di Umberto Serenelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 29 Aprile 2017, 21:27 - Ultimo aggiornamento: 21:28

Non è mancato lo spettacolo alla prima tappa del  Campionato italiano di Kitesurf 2017, categoria Hydrofoil open, che si è svolto allo stabilimento balneare Gilda beach di Fregene. La giornata di sole e il forte vento ha favorito l’esibizione dei surfisti a bordo di una speciale tavola, in grado di sollevarsi a circa un metro dal livello del mare, trascinati da un sorta di paracadute. L’evento è stato organizzato dal Circolo velico Fiumicino che si avvalso della collaborazione dei responsabili del Kite Boarding Italia, il cui presidente Mirko Babini ha tenuto lo skipper-meeting per gli iscritti alla prima prova del circuito nazionale prima di iniziare le regate.
 
TUTTI IN MARE A VOLTEGGIARE
Gli 11 concorrenti hanno poi iniziato le operazioni di preparazione della sofisticata tavola da surf e dell’ala (nota come kite) per poi entrare in mare a volteggiare tra lo stupore dei presenti accorsi sull’arenile. Il surfisti si sono affrontati su un percorso a “bastone” al meglio delle sei regate, raggiungendo velocità vertiginose. «Era prevista la partecipazione di 20 atleti – sottolinea il presidente Mirko Babini – c’è stata qualche defezione all’ultimo momento. Comunque a questa prima tappa hanno partecipato i più forti surfisti a livello nazionale». Al termine la classifica provvisoria della prima giornata vede in testa l’azzurro Andrea Beverino (categoria Master), seguito dal giovane di Fiumicino Alessio Brasili (Open). In terza posizione il cinque volte campione italiano Lorenzo Giovannelli (Open) inseguito dal romano Valerio Venturi (Open). Al quinto posto il veneziano Enrico Tonon, ex campione d’Europa della categoria Gran Master. Al sesto Pierluigi Capozzi, surfista di Fiumicino e ex campione del Mondo della Gran Master. A seguire il veneto Guido Simonetti (GM) e il perugino Gianluca Merla (Master). Chiudono la classifica rispettivamente: Mirco Casale (GM), Pietro Fazioli (GM)e Niccolò De Simone (M).
 
PIERLUGI CAPOZZI: «TAPPA MOLTO IMPEGNATIVA E SOPRATTUTTO VELOCE»
Domani mattina, con inizio alle ore 11, in programma altre sei regate con cui si concluderà la prima delle cinque prove in cui si articola il Campionato tricolore di Kitesurf. «La bella giornata e il forte vento ci ha consentito di disputare sei regate molti impegnative in cui ha fatto da cornice l’alta velocità raggiunta dai concorrenti. Se le condizioni meteo-marine lo consentiranno, anche domani prevedo una competizione impegnativa in cui sarà possibile raggiungere alte velocità». Soddisfatti i vertici del Circolo velico Fiumicino per l’organizzazione dell’evento che merita maggior attenzione da parte degli sportivi che seguono con interesse gli sport acquatici.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA