Classici in chiave pop: Francesco Montanari interpreta l'Otello (ma dalla parte di Iago)

Giovedì 2 Aprile 2020
L'attore Francesco Montanari
«Se li odi è perché te li hanno sempre spiegati male»: questa la teoria di Francesco Montanari sui grandi classici, una delle sue grandi passioni. Da qui la decisione di dedicarsi alla loro diffusione con dei podcast – per la regia di Leonardo Carioti - in cui li affronta in chiave pop, cercando di raccontarli sempre da un punto di vista inedito, “poco battuto”, per renderli più vicini a tutti a coloro i quali, appunto, per una serie di motivazioni non ne sono mai stati affascinati.

Alternando spiegazioni e interpretazioni alla lettura dei passi più significativi delle opere, ha già preso vita un primo podcast – disponibile su Spotify – che affronta il I e il II atto di Otello, uno dei grandi capolavori di William Shakespeare, nel quale Montanari rilegge l’intero dramma dalla parte di Iago, rivalutandone motivazioni e ragioni.

I podcast sono immediatamente entrati nella classifica dei più ascoltati su Spotify. Nei prossimi giorni saranno disponibili gli altri 3 atti dell’opera, mentre si attende il prossimo titolo che verrà affrontato dall’attore romano.

Francesco Montanari – reduce dal successo della seconda stagione de Il Cacciatore, la serie tv ispirata alle gesta del magistrato Alfonso Sabella, che gli ha valso la Palma d’Oro come miglior attore alla prima edizione del Festival di Cannes dedicato alle serie tv – è molto attivo in questo ambito anche sul web.

Durante il lockdown per il Covid 19 si è subito adoperato in una serie di iniziative letterarie sui social invitando i suoi followers a inviargli i racconti per recitarli poi insieme in dirette Instagram condivise e, ogni giorno, ha affrontato con alcuni suoi colleghi (come Adriano Giannini e Vinicio Marchioni) la recitazione sempre in diretta social di grandi classici, tra cui il tanto amato Shakespeare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani