Chris Squire è morto, progressive in lutto
addio al bassista degli Yes

Domenica 28 Giugno 2015 di Enzo Vitale
Chris Squire

Per la prima volta dalla loro fondazione, quasi 50 anni fa, gli Yes suoneranno il prossimo concerto del 7 agosto in America, a Mashantucket nel Connecticut, senza Chris Squire. Il bassista inglese è morto a causa di una grave forma di leucemia che lo aveva costretto a lasciare le scene già dallo scorso maggio. A dare la notizia è stato il collega e amico Geoffrey Downes con questo post su Twitter.

Sono assolutamente devastato e non ho altre parole per riferire la triste notizia della scomparsa del mio caro amico, compagno di band e di ispirazione Chris Squire”.

ERA NATO A LONDRA 67 ANNI FA

Squire era nato 67 anni fa a Londra e insieme a Jon Anderson, al chitarrista Peter Banks, al tastierista Tony Kaye ed al batterista Bill Bruford, aveva fondato gli Yes.

Qualche settimana fa era già stato annunciato che, a causa della sua malattia, si sarebbe preso una pausa e al suo posto avrebbe suonato Billy Sherwood.

UN ALTRO “FULMINE” NEL 2009

Sei anni fa, nel 2009, Squire era stato colpito da un aneurisma cerebrale che lo aveva costretto ad un urgente ricovero e alla cancellazione del tour.

Un mese fa, poi, un altro fulmine a ciel sereno, con la scoperta di una rara forma di leucemia. Secondo le testimonianze di amici e parenti Squire sperava di uscirne presto dopo le debite cure e riprendere l'attività musicale. Ma così non è stato.

TRA I PIU' GRANDI BASSISTI DI SEMPRE

Quello che universalmente è stato riconosciuto tra I più grandi bassisti di tutti i tempi, si è spento questo pomeriggio a Phoenix, in Arizona, dove viveva con la famiglia.

IL MESSAGGIO DEGLI YES

E' con il cuore e con una tristezza insopportabile che dobbiamo informarvi della scomparsa del nostro caro amico e fondatore della band, Chris Squire. Chris è serenamente scomparso ieri sera a Phoenix in Arizona, tra le braccia della sua amata moglie Scotty. Oltre ad essere stato il perno della band, è stato il collante che ha tenuto uniti noi tutti. Il talento di Chris ha influenzato bassisti di tutto il mondo. E' stato anche un fantastico cantautore e scrittore di musica, nonchè un marito e padre affettuoso. A Scotty, Carmen, Chandrika, Camille, Cameron e Xilan tutto il nostro affetto.

UN'ADOLESCENZA SINGOLARE

Nato nel 1948 a Kingsbury nel nordovest di Londra, Chris Squire ha avuto un'adolescenza turbolenta con abbandono della scuola a favore della musica. Comprò il suo primo basso nel 1965, un Futurama che lui descrisse come "non buono, ma ottimo per imparare a suonare".

IL RICORDO DEGLI AMICI MUSICISTI

Jon Anderson, Steve Howe, Jon Davison, Geoff Downes, Rick Wakeman, Bill Bruford, Trevor Rabin, Billy Sherwood, Steve Hackett, Keith Emerson, Greg Lake, John Wetton, Tony Levin, Adrian Belew, Sid Smith e ancora tanti e tanti protagonisti della musica hanno salutato su YesWorld il loro grande amico e collega.

CREMAZIONE E IL MESSAGGIO DELLA MOGLIE

Ecco il messaggio della moglie Scotland, sposata nel 2003, che annuncia la cremazione di Squire:

«Il mio migliore amico e l'amore della mia vita Chris Squire sarà cremato oggi a Scottsdale, in Arizona, alle ore15 (mezzanotte ora italiana).

Tuttavia, conoscendolo, potrebbe arrivare un po' tardi per l'evento. Dopo tutto, egli è sempre stato il 'ritardatario' Chris Squire.

Se volete potete ascoltare il vostro brano favorito degli Yes, una canzone di Chris Squire o basta solo rivolgergli un pensiero. I miei più cari saluti a tutti voi, Scotland Squire».

Con la scomparsa di Chris Squire, la musica ha perso una delle sue voci più uniche.

enzo.vitale@ilmessaggero.it

UltimeDalCieloBlog

www.enzovitale.com

su Twitter @enzotvitale

Ultimo aggiornamento: 5 Luglio, 15:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma