Con il “Lear” di Reimann al via il Festival del Maggio

Lunedì 11 Marzo 2019
Il maestro Fabio Luisi
Cinque titoli d'opera, oltre 130 appuntamenti con danza e musica contemporanea spalmati su due mesi di programmazione e una rete che vede collaborare cinquanta istituzioni culturali: dedicata al tema Potere e Virtù, presentata oggi a Palazzo Vecchio a Firenze l'82esima edizione del Festival del Maggio musicale fiorentino che uscirà dai confini del Teatro per allargarsi alla città di Firenze e alla Toscana.

Ad aprire sarà
Lear di Aribert Reimann il 2 maggio con il maestro Fabio Luisi sul podio. Ma la giornata inaugurale comincerà con un incontro con lo scrittore Claudio Magris all'Università di Firenze e proseguirà con un concerto degli ottoni del Maggio musicale fiorentino alla Loggia dei Lanzi.

Le altre opere in programma sono
La straniera di Vincenzo Bellini, Le leggi fondamentali della stupidità umana ispirata all'omonimo libro dello storico Carlo Cipolla e un nuovo allestimento per Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart affidato a Sonia Bergamasco (alla regia) e a Kristiina Poska (direttore d'orchestra), che inaugurano la trilogia mozartiana.

Andrà inoltre in scena nella Grotta del Buontalenti del Giardino di Boboli
Intermedi della Pellegrina, commedia proposta in un nuovo allestimento con la regia firmata da Valentino Villa.

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci il Maggio presenta, inoltre, una nuova commissione del teatro dal titolo
Leonardesca. Aforismi per voci di bambini e pianoforte su testi di Leonardo da Vinci di Luca Logi a cui si aggiunge, sempre dedicato al Genio di Vinci, il concerto per 500 ottoni e percussioni, Visione musicale.

Tra gli altri eventi in programma la Martha Graham dance company porterà al Teatro della Pergola uno spettacolo-medley dei lavori della coreografa statunitense.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La maledizione del marchio dopo il flop di Rome & You

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma