Bagno Vignoni, da Cristicchi a Tabucchi, le terme romane celebrano i libri

Mercoledì 20 Settembre 2017 di Laura Larcan

Bagno Vignoni è il piccolo incantato borgo termale della Valdorcia senese che festeggia la letteratura. E lo fa a modo suo. La sua grande famosissima vasca termale dalla storia millenaria diventa il cuore di una rassegna che inanella incontri con personalità nazionali e internazionali, intrattenimento dal vivo, letture animate e una mostra mercato per scoprire tutto il meglio dell'editoria indipendente. Meta obbligata per gli irriducibili appassionati curiosi lettori. Appuntamento per sabato e domenica (23 e 24 settembre) quando va in scena l'ottava edizione de “I colori del libro”, rassegna dedicata alla buona lettura e al libro, quell'oggetto unico, antiquato, ma anche adorabile e intramontabile.

A Bagno Vignoni, gioiello riconosciuto dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità, tanto amato da intellettuali e artisti, si parlerà di Antonio Tabucchi e magari anche di Charlie Parker, di pellegrinaggi ma anche di storia e di territorio. Due giorni per venti incontri con scrittori: presentazioni a ciclo continuo e la possibilità per i visitatori di trovare nelle bancarelle il libro raro da tanto tempo cercato, perchè resta invariata la formula della mostra mercato del libro usato, antico e d’occasione e la presenza di una ventina di espositori provenienti da tutta Italia.
Attenzione al parterre.

Tra i protagonisti Simone Cristicchi, che presenterà “Il secondo figlio di Dio” dedicato alla figura del santo dell’Amiata Davide Lazzaretti, Paolo Di Paolo e Michela Monferrini con “Cercando Tabucchi”, Giampaolo Simi con “La ragazza sbagliata”, Diego Fontana con “Sui passi di Francesco”, Matteo Caccia con “Il silenzio coprì le sue tracce”, Roberto Perrone con “La seconda vita di Annibale Canessa”. Ampio spazio alle tematiche storiche con Piergiorgio Zotti (“Storie e leggende dal Medioevo”) e Duccio Balestracci (“La battaglia di Montaperti”), così come ai romanzi storici con il nuovo thriller di Elena Torre (“Il mistero delle antiche rotte”), e di Maria Luisa Bianchi (“Ekaterina. Una schiava russa nella Firenze dei Medici”). Spazio anche alle biografie su Enrico Berlinguer di Susanna Cressati e Simone Siliani (“Vita trascorsa, vita vivente”) e di Charlie Parker di Alessandro Agostinelli (“Benedetti da Parker”). Lungo la Francigena, dove si trova Bagno Vignoni, non potevano mancare i temi dedicati al viaggio con Maria Rosaria Perilli (“Viaggio a Firenze di William Shakespeare”), Mirko Manetti con “Facevo prima col treno”, Marco Invernizzi (“Errare è umano. Il giro del mondo in bicicletta”). Completano il programma Mirko Tondi (“Istruzioni di fuga per principianti”), Antonella Zagaroli (“VIS. Inediti e rivisitazioni”), Carlo Legaluppi (“La morte viene dal passato”) e un incontro tutto in rosa con le scrittrici della collana “Strade bianche” Alessandra Cotoloni, Marina Berti, Letizia Lusini.

Per i nottambuli, sabato (ore 21.00) la serata sarà conclusa dal reading “Storie di naufragi e utopie, di terra e di mare, tratto da “Cuore di Giglio”, il libro di Michele Taddei che racconta i tre anni del naufragio, rotazione e rimozione della Costa Concordia dall’Isola del Giglio. Ad accompagnare l’autore con canti e musiche popolari saranno la cantante folk Giuditta Scorcelletti e il chitarrista Alessandro Bongi.

La rassegna è voluta dal Comune di San Quirico d’Orcia (dove vale la pena andare a visitare la bella mostra "Il buon secolo della Pittura senese" fino al 30 settembre a Palazzo Chigi) con il coordinamento del portale toscanalibri.it, il sostegno dell’Unione dei Comuni Amiata-Valdorcia, e la collaborazione con Libreria Librorcia (da visitare: sembra uscita da un film di Tim Burton). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA