Fondo per la Sanità Ue da 9 miliardi, Kyriakides 'è una svolta'

Venerdì 29 Maggio 2020
Fondo per la Sanità Ue da 9 miliardi, Kyriakides 'è una svolta'

BRUXELLES - Oltre 9 miliardi di euro in sette anni per rafforzare la risposta comune europea alle crisi sanitarie e la capacità dei sistemi sanitari nazionali a lungo termine. E' il nuovo programma Ue per la salute, che prevede sovvenzioni e appalti e un aumento di bilancio "di 23 volte rispetto a oggi" dichiara la commissaria Ue alla salute Stella Kyriakides all'ANSA. Il programma prevede diverse linee di azione, come "investire in riserve di forniture mediche, formare professionisti sanitari e team di esperti, come 'dottori volanti' che in caso di crisi possono andare immediatamente dove c'è bisogno nell'Ue, e creare una riserva di personale sanitario. Avremo strumenti più forti e più rapidi per le crisi".

Oltre a ciò, l'Ue vuole "aiutare i paesi nelle sfide a lungo termine, come le disuguaglianze dei nostri sistemi sanitari e le malattie non trasmissibili, in particolare il cancro, la salute mentale e le malattie rare".

Il fondo sarà finanziato con 7,7 miliardi dal Recovery Fund e 1,7 miliardi dal bilancio Ue, e "può essere una vera svolta nel modo in cui l'Ue si occupa della salute", conclude Kyriakides. 

Ultimo aggiornamento: 13:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani