Noel Gallagher contro Fabio Fazio: «La sua trasmissione è stata una lotta»

Fabio Fazio e Noel Gallagher (funweek.it)
di Giacomo Perra
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Marzo 2015, 17:00 - Ultimo aggiornamento: 20 Marzo, 14:14

Se non volete passare un brutto quarto d’ora, non parlate a Noel Gallagher della sua recente trasferta italiana. L’artista di Manchester, il cui brutto carattere è ormai leggendario, infatti, non conserva proprio un bel ricordo dei giorni passati nel nostro Paese.

Soprattutto ripensando a domenica scorsa, quando è stato ospite a “Che tempo che fa”, il programma di “Rai Tre” condotto da Fabio Fazio. Con Fazio, a quanto pare, il feeling non è proprio scattato e per l’ex “Oasis” la partecipazione al talk show è stata quasi una condanna: “Questa trasmissione televisiva italiana è stata una fottuta lotta - si legge in un post pubblicato dall’artista britannico sul suo account “Facebook” -. E non tanto per il playback, ma per l'intervista. Ti ritrovi una persona in carne e ossa davanti che ti fa delle domande in italiano, e un fantasma nell'orecchio che te le traduce in inglese. Rischia di essere una cosa goffa. E il giorno precedente avevo tirato le 5 di mattina con Nancy - (la moglie) -”.

A Gallagher, cui non ha mai fatto difetto la schiettezza, è dispiaciuta in particolare una domanda postagli dal presentatore ligure - “Noel, dici di essere uno che non si prende sul serio e di vivere il momento. Hai detto di essere uno che non rimugina troppo su ciò che ha fatto e lascia agli altri decidere cosa vada e cosa no. Vorrei sapere come sei arrivato a una simile illuminazione, alla tua età?” -, un interrogativo su cui il cantante, sollecitato da Fazio a rispondere, preferiva glissare e che sul social network ha rievocato così, restituendo tutto l’imbarazzo del momento: “ … è partito uno scroscio di applausi e ho iniziato a sudare...”.

Saputo del disagio del suo illustre ospite, Fazio, che ultimamente si è fatto rimbrottare - ma dal vivo - anche da Madonna, ha replicato a Gallagher su “Twitter”: “La domanda di cui si lamenta non è mai stata fatta. Basta riascoltare... ;-) Ha ragione lui: aveva esagerato la sera prima...”, ha “cinguettato” il conduttore.

A rendere la pariglia al musicista, però, avrebbero dovuto essere anche le tante ragazze che domenica notte hanno animato la movida milanese. Gallagher, che si è lasciato trascinare nella “dolce vita” meneghina al termine del suo intervento a “Che tempo che fa”, ha riservato una frecciatina anche a loro: “Dopo quasi sei ore abbiamo lasciato lo studio e ci hanno portato in un ristorante alla moda, la discoteca preferita dai calciatori a Milano. Tutte le donne, (e ce n’erano davvero tantissime!), sembravano Mick Jagger quando Mick Jagger somigliava a una donna italiana (tra 1965 e il 1969)...”. Con tutto il rispetto per il frontman dei “Rolling Stones”, non è proprio un complimento.