L'ultimo souvenir da Venezia: una bottiglia di acqua del Canal Grande (e non costa poco)

VENEZIA - (R.Vitt.) Acqua del Canal Grande depurata. Recita così l'etichetta, più accattivante del prezzo (12 euro e mezzo per un decimo di litro, manco fosse un buon Amarone), con cui un negozio di oggettistica di Venezia mette in vendita pregiate e insolite bottigliette. Dentro, le acque (non si sa se taumaturgiche, ma nemmeno se potabili) del più famoso canale veneziano, pare miracolosamente filtrate e ripulite.



Originale souvenir, non c'è che dire, in una città dove ormai si vende di tutto e dove tutto fa spettacolo. Il negozio in questione si chiama Il Papiro e fa parte di una catena con sede a Firenze e punti vendita in tutto il mondo, da Londra a Palm Beach, da Roma a Malbourne. A Venezia si trova a San Lio, a pochi passi da San Marco. E non molto lontano (5-6 minuti) da quel Canal Grande che, a ben vedere, può costituire una buona fonte di guadagno, considerando il prezzo di vendita delle sue acque: più o meno cento euro al litro...
Venerdì 13 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 09:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-04-13 15:18:51
invece della bottiglia non si potrebbe mostrare la faccia di qualcuno di quelli che se la comprano?
2018-04-13 10:53:49
12 euro per un decimo di litro di acqua inquinata, ma c'è qualche pazzo che la compra?
2018-04-13 11:31:21
Se la vendono...
QUICKMAP