Scuola, quarantena dopo 3 positivi in classe: regole (e differenze) tra elementari, medie e superiori

Le disposizioni negli istituti scolastici, a partire dal mese di novembre, dopo una lunga trattativa che ha visto anche l'intervento del garante della privacy

Scuola, quarantena dopo 3 positivi in classe: regole (e differenze) tra elementari, medie e superiori
di Lorena Loiacono
3 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Novembre 2021, 11:32 - Ultimo aggiornamento: 3 Novembre, 11:55

Nuove regole per la scuola, in caso di alunni positivi tra i banchi: partonono il doppio tampone e la quarantena, per i ragazzi vaccinati, solo con tre studenti positivi in classe. Cambiano le regole negli istituti scolastici, a partire dal mese di novembre, dopo una lunga trattativa che ha visto anche l'intervento del garante della privacy. Il testo definitivo, messo a punto dall'Istituto superiore di sanità, dalle Regioni e dai ministeri alla Salute e all'Istruzione, deve essere trasmesso alle scuole ma potrebbe arrivare nelle prossime ore così da essere effettivo a partire dai primi giorni del mese.

Vaccini ai professori del Lazio, il piano: «Pronti per la terza dose»

Quarantena dopo tre positivi in classe

I contagi stanno salendo, anche nelle scuole, e per evitare di riprendere la dad, come avvenuto un anno fa, si interviene limitandone i casi. A fare la differenza infatti, quest'anno, ci sono i vaccini e le nuove regole per le quarantene ne tengono conto. La procedura si attiva per tutte le persone che sono venute a contatto con il caso positivo confermato 48 ore prima dei sintomi o dell'esecuzione del test, nel caso in cui il paziente fosse asintomatico. Se la Asl non riesce ad intervenire subito, spetta al dirigente scolastico individuare i contatti stretti e sospendere, temporaneamente, le lezioni in presenza. Parte subito un monitoraggio tra i contatti e si procede con due tamponi: uno subito e uno al quinto giorno, i tamponi validi sono gli stessi usati per il Green Pass quindi molecolare, rapido, o con prelievo salivare.

 

UN CASO POSITIVO IN CLASSE

Se in classe è presente un solo caso positivo si fa il primo test, subito, e i negativi tornano in classe per poi ripetere il test dopo 5 giorni.

DUE CASI POSITIVI IN CLASSE

Se ci sono due casi positivi partono due procedure diverse in caso di vaccinati e non vaccinati. Quindi si tratta di nuove procedure che riguardano gli alunni dai 12 anni in su. Vale a dire quelli che si possono vaccinare. Orientativamente quindi dalla seconda media in poi: fino alla prima media, quindi, vanno tutti in quarantena per dieci giorni. Nelle classi successive invece i ragazzi vaccinati o negativizzati negli ultimi 6 mesi procedono con i test a zero e a 5 giorni, mentre quelli non vaccinati vanno in quarantena 10 giorni senza tenere conto dell'eventuale primo test, che può non essere fatto.

TRE CASI POSITIVI IN CLASSE

Se ci sono invece tre casi positivi in classe, tutti i compagni vanno in quarantena: per sette giorni i vaccinati per 10 giorni i non vaccinati. E alla fine della quarantena si torna in classe con l'esito negativo del tampone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA