Respira deodorante spray della madre in dosi eccessive, 13enne muore per arresto cardiaco

Venerdì 18 Ottobre 2019
1
Respira deodorante spray della madre in dosi eccessive, 13enne muore per arresto cardiaco

ROMA - Un arresto cardiaco ha stroncato Jack Waple, un ragazzino britannico di soli 13 anni, che è morto dopo aver inalato del deodorante spray con l'intenzione di sentire il profumo usato dalla madre.  L'adolescente è morto in casa per intossicazione a Hockwold, nel Norfolk. I genitori erano a conoscenza della sua strana mania, ma Jack li aveva rassicurati dicendo che non avrebbe esagerato.

Milano, bimbo di 6 anni precipita dalle scale a scuola: trauma cranico, è gravissimo
 


Strangolata dal marito, il messaggio di Roberto all'amico: «Giuro non ero in me»

Così non è stato e in un giorno di metà giugno la mamma è salita in camera sua e lo ha trovato senza vita. Il deodorante lo aiutava a restare calmo perché gli ricordava l'odore della mamma. Al ritrovamento del corpo la bottiglietta accanto era completamente vuota, come spiega il Mirror. Secondo quanto ricostruito dall'autopsia, Jack è morto per arresto cardiaco improvviso causato dall'eccessiva inalazione di gas in poco tempo. Al vaglio degli inquirenti anche l'ipotesi suicidio. «Non aveva mai mostrato alcun segno di autolesionismo. Non voleva uccidersi, è stata una disgrazia, non ha capito che era pericoloso inalare tutto quel deodorante -  ha raccontato la madre - s+iamo straziati, non ti aspetti mai di seppellire i tuoi figli... Jack ci aveva assicurato che non c'era nulla di sbagliato e ha detto che spruzzava il deodorante perché sapeva di me».
 

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 09:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma