Le donne che fanno più sesso hanno anche più memoria: la ricerca canadese svela il nesso

Sabato 11 Febbraio 2017 di Luisa Mosello
Il sesso aumenta la memoria femminile
Più sesso più memoria. Almeno per le donne le cose starebbero proprio così: una vita sessualmente molto attiva rafforza la capacità mnemonica. Ad affermarlo uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Sexual Behavior e condotto dai ricercatori della McGill University in Canada. Capitanati da una donna, Larah Maunder, che sembra non aver dubbi in proposito: la sessualità al femminile se praticata in maniera assidua può portare non solo a ricordare meglio gli eventi (e non solo quelli relativi agli incontri più riusciti) ma anche a rammentare cose, luoghi e persone in maniera più rapida e vivida.

Oltre a totalizzare un punteggio maggiore quando femmine e maschi si sottopongono a test di memoria magari per ottenere un lavoro. Il campione di giovani donne analizzate, infatti, oltre a effettare prove di capacità menmonica ha risposto a un questionario sulle proprie attività quotidiane, comprese quelle sotto le lenzuola.  
È così emerso che le fanciulle che avevano rapporti con maggiore frequenza avevano ottenuto risultati migliori ai test.

Il motivo di questo nesso non è ancora chiaro. In base a studi effettuati nel mondo animale i ricercatori hanno ipotizzato che   l’attività sessuale stimoli soprattutto nelle femmine lo sviluppo dell'ippocampo. E di conseguenza producendo nuovi neuroni nell’area dell’apprendimento, porti ad avere una memoria di ferro. Insomma: sesso debole? Mica tanto. Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio, 08:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La volpe sfrattata dai topi

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma