Covid, il monitoraggio: mortalità in calo al Nord, ma resta alta

Fonte: CAD-Regione. Covid, mortalità: «Calo al nord, ma resta alta». Lo studio del Ministero della Salute
3 Minuti di Lettura
Martedì 22 Dicembre 2020, 14:56

Registrato un calo di mortalità da Covid al nord, ma i dati rimangono preoccupanti: secondo l'ultimo monitoraggio, dal 2 all'8 dicembre la mortalità è scesa di molto, invertendo così il trend delle scorse settimane. Fa eccezione, invece, la città di Verona: è quanto emerge dall'Andamento della mortalità giornaliera (SiSMG), che sottolinea come «si continua ad osservare un incremento della mortalità a Verona (da + 66 a +106%)». A Torino, invece, la variazione tra decessi visti e quelli attesi è passata dal 108% di novembre - rispetto agli altri anni -  al 71% della prima settimana di dicembre. A Milano è passata dal 67% al 29%, a Genova dall'85% al 33%, mentre a Palermo dal 65% al 25%. A Roma la mortalità resta in linea con le scorse settimane (+47%), come anche a Trento, Venezia, Bologna, Firenze e Bari.

Coronavirus: un decesso, 37 nuovi positivi mentre i guariti sono 54

Il monitoraggio

Realizzato dal Ministero della Salute e dal Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio, lo studio include 32 Comuni relaziona sia i decessi legati direttamente al Covid, sia quelli indiretti legati - ad esempio - alle difficoltà nel ricevere assistenza per altre malattie. L'indice si ricava contando il numero di morti nello stesso luogo, durante la stessa settimana e per tutti i cinque anni precedenti. Con questa analisi è stato possibile ricavare la mortalità sia durante la prima, sia durante la seconda fase della pandemia da coronavirus. Per il mese di novembre l'incremento osservato è stato maggiore tra le città nord (+73%), con eccessi compresi tra +46% e +129% e più leggero al centro-sud (+47%). A partire, invece, dall'ultima settimana di novembre è stato registrato un lieve miglioramento, mentre dal 2 all'8 dicembre emerge un «decremento dell'eccesso di mortalità o valori stabili nella maggior parte delle città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA