Usa, stadi di football con stanze sensoriali per le persone con autismo

Domenica 15 Settembre 2019
Negli Usa tre squadre di football americano hanno aperto nei propri stadi una 'sensory room', una stanza silenziosa dedicata a tutte quelle persone, a partire da chi è affetto da autismo, che potrebbero avere problemi per i rumori e le luci. Le stanze, racconta il sito Npr, sono state aperte durante la preseason e saranno disponibili per tutta la stagione, che è appena iniziata. Per il momento le squadre che offrono il servizio sono Philadelphia Eagles, Seattle Seahawks, i primi ad inaugurarlo, e Minnesota Vikings.

Nelle 'sensory room', attrezzate per accogliere ci sono luci soffuse, pareti insonorizzate e una serie di giochi e attività 'sensoriali' adatti a un 'reset' rispetto alla confusione dello stadio. In altri stadi invece alle persone con questo tipo di necessità vengono fornite cuffie che riducono il rumore e giochi da usare durante le partite.

«Una persona su sei negli Usa ha necessità di questo tipo - afferma Julian Maha della no profit KultureCity, che ha realizzato due delle tre stanze - non solo persone con autismo, ma anche sindrome di Down, disturbo da stress post traumatico, e demenza» © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma