Protesi al seno cancerogene, pazienti in allarme nel Lazio. «Corriamo rischi?». Social invasi

Giovedì 4 Aprile 2019 di Stefano Pettinari
Protesi al seno cancerogene, pazienti in allarme nel Lazio. «Corriamo rischi?». Social invasi

Il caso delle protesi Allergan coinvolge anche Civitavecchia. Ci sono infatti anche alcune donne civitavecchiesi vittime della vicenda delle protesi al seno sospettate di causare una rara forma di tumore, definito linfoma anaplastico a grandi cellule. Il caso è finito all'attenzione dei media nazionali nei mesi scorsi, tanto che anche la trasmissione Report di Raitre gli ha dedicato un servizio nell'ultima puntata andata in onda. Ora coinvolge anche Civitavecchia, dove ci sarebbero alcune pazienti che sono ricorse all'applicazione delle protesi prodotte dall'azienda farmaceutica, o per questioni estetiche o per ricostruzioni dovute a tumori.

Protesi al seno cancerogene, pazienti in allarme nel Lazio. «Corriamo rischi?». Social invasi
 


Molte ne parlano direttamente sui social network, dove si scambiano notizie, informazioni, chiedono chiarimenti, cercando di capire se ci sono iniziative in atto per portare di fronte ai giudici gli eventuali responsabili. «Qualcuno di voi ha notizie in merito si legge per esempio in un post perché io sono molto preoccupata. Se sì, fatemi sapere, perché io ho quelle protesi Allergan». O ancora: «Ragazze ho parlato con l'oncologo, mi ha prescritto un'ecografia perché bisogna vedere se c'è siero. Se c'è devono analizzarlo, mi ha ripetuto più volte che il rischio c'è. Devo fare anche accertamenti cardiologici perché pare che ci sia sofferenza cardiaca».

E poi tantissimi post dove si spiega cosa sono queste protesi, quali sono i rischi, articoli di stampa e scientifici sull'argomento, iniziative in corso. Tra queste, per esempio, c'è quella del Codacons, che ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Torino. Lo stesso Codacons piemontese però fa sapere che già tre regioni, Toscana, Liguria e Trentino Alto Adige, hanno disposto verifiche e controlli sulle pazienti alle quali sono state impiantate le protesi Allergan. La puntata di Report ha messo in evidenza come non esista, a livello nazionale, un registro sulle persone operate al seno ed a cui sono state impiantate le protesi della casa farmaceutica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 11:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma