Sardegna, risale curva contagi e rallenta la campagna di vaccinazione

Sardegna, risale curva contagi e rallenta la campagna di vaccinazione
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Marzo 2021, 20:04

Sono 146 i nuovi positivi in Sardegna il 9 marzo, mentre il giorno prima erano 86. Un balzo tutto in 24 ore. E il tasso di positività sulla base dei 3472 test effettuati nelle 24 ore sale al 4% rispetto al giorno precedente. Tre i decessi, mentre cala il dato dei ricoverati: cinque in meno nei reparti degli vari ospedali, mentre restano 24 le persone che si trovano in terapia intensiva.

La Sardegna si trova in zona bianca dal primo marzo, questo vuol dire che ha un Rt inferiore a 1 e un’incidenza di non più di 50 casi Covid ogni 100mila abitanti per 3 settimane. Vuole rimanere un'isola dove il Covid circola poco. E per questo ha intensificato di molto i controlli agli aeroporti e ai porti, dove si effettuano tamponi rapidi. Nella giornata del 9 marzo, sono stati effettuati 1157 tamponi e solo uno è risultato positivo.

Sardegna fanalino di coda per i vaccini

Sul fronte vaccini, in Sardegna sono arrivate 11.700 dosi di Pfizer. Una notizia positiva, visto che, come ha commentato il presidente della Regione Christian Solinas, si era iniziato a «intaccare le scorte». Inoltre, entro la settimana, l'Ats aprirà in ogni provincia un centro di vaccinazione di massa «per poter immunizzare in breve tempo gli over 80 e i soggetti fragili». Ma la situazione non è delle migliori. Dall'ultiimo aggiornamento del report nazionale sui vaccini, emerge che la Sardegna è ultima in Italia per somministrazione rispetto alle dosi consegnate: con il 63% iniettate di quelle arrivate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA