Sedici bimbi assumono farmaco contaminato e sviluppano la "sindrome del lupo mannaro"

Martedì 27 Agosto 2019 di Alessia Strinati
3
Sedici bimbi assumono farmaco contaminato e sviluppano la

Si chiama "sindrome del lupo mannaro" ed è stata contratta dopo aver assunto medicine contaminate in Spagna. Sedici bambini hanno assunto omeprazolo, un principio attivo usato per curare il reflusso acido e l'indigestione, ma delle pasticche erano state contaminate così da far contrarre ai piccoli l’ipertricosi, una malattia che porta a una crescita smisurata dei peli in tutto il corpo.

LEGGI ANCHE Infarto, una pillola 4-in-1 protegge il cuore: riduce rischi ictus e abbassa il colesterolo

La partita di medicinali sarebbe stata contaminata con minoxidil, un composto chimico utilizzato per contrastare l'alopecia e che stimola, di conseguenza, la crescita di peluria. L’Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari (AEMPS) ha ordinato il ritiro di diversi lotti della Farma-Química Sur SL, società farmaceutica produttrice. Secondo la stmpa spagnola, dopo la diagnosi, ai bambini è stato subito sospeso il farmaco e pare che ci sia stata una diminuzione dalla peluria, quindi, presumibilmente, dovrebbero tornare tutti ad essere come prima.
 


Intanto è stato lanciato un allarme a chiunque avesse ingerito il farmaco di rivolgersi a un medico per seguire una adeguata terapia. Inoltre, chiunque sia in possesso del medicinale, è stato invitato a portarlo presso la farmacia in cui è stato acquistato.

 

Ultimo aggiornamento: 29 Agosto, 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma