Pasta, verdura e frutta
migliorano il sesso di lui

Lunedì 12 Agosto 2013
ROMA Mangiare bene aiuta a vivere bene E anche amare bene. . E mangiare bene è sinonimo di dieta mediterranea. Tra le tante virtù di questo stile alimentare, ce n’è una ancora poco conosciuta che riguarda soprattutto la sessualità maschile.

Che il cibo fosse legato anche al piacere sessuale è noto da tempo, soprattutto da un punto di vista psicologico. Ma che un’alimentazione corretta che segue i principi della dieta mediterranea, carboidrati e legumi, potesse aiutare a migliorare le prestazioni e a far durare fino a tarda età l’attività sessuale, è un dato nuovo.

Seguendo la dieta mediterranea ed evitando anche a tavola gli interferenti endocrini, i più conosciuti dei quali sono i pesticidi, si preservano funzioni biologiche come la fertilità e la potenza sessuale maschile: due fattori che sembrano sempre più in crisi nella popolazione occidentale.

Secondo la Società Europea di Riproduzione Umana ed Embriologia negli ultimi 15 anni, infatti, si è registrata una significativa riduzione del numero di spermatozoi, mediamente del 30%, anche nei più giovani, tra 18 e 25 anni. Per combattere questa tendenza è necessario tornare a mangiare sano. Concretamente questo significa privilegiare frutta, verdura e tutti gli alimenti ricchi di antiossidanti che riducono l'instabilità delle cellule e aiutano l'organismo a contrastare l'invecchiamento dei tessuti e degli organi. Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 20:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma