Teresa Calandra, prima donna presidente della Federazione professioni sanitarie tecniche

Teresa Calandra è la prima donna presidente nell'ambito delle professioni sanitarie tecniche
3 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Aprile 2021, 20:29 - Ultimo aggiornamento: 20:39

Una donna al comando per la prima volta nella storia della Federazione delle professioni sanitarie. Cambio di vertice alla Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione  (Tno Tsrm e Pstrp). Nel periodo 2021-2025 sarà la lista Armonia a guidare la Federazione. Il nuovo presidente sarà nominato ufficialmente venerdì 23 aprile, ma l'incarico è da ora nelle mani della dottoressa Teresa Calandra. Ed è la prima volta che una donna dal 1969, cioè da quando fu istituito il primo ordine dei tecnici sanitari di radiologia, sale al comando. «Credo che la donna debba sempre dimostrare di più prima di arrivare a ricoprire cariche governative  - ci dice emozionata  - la donna deve necessariamente tenere insieme molte più cose di un uomo: il lavoro, la famiglia, i figli. Ma la sensibilità che contraddistingue le donne, se abbinata alle caratteristiche di un uomo, può essere un valore aggiunto. Ho sempre pensato che la diversità porti alla ricchezza». 

 

 

L'obiettivo del nuovo presidente

 Sono terminate con questa vittoria al femminile le elezioni iniziate sabato 17 aprile e terminate oggi presso il Centro Congressi Cavour di Roma. «Oggi è stato eletto il primo Comitato centrale multi-professione, che perfeziona l’architettura della Fno Tsrm e Pstrp previsto dalla legge 3/2018. Questa elezione è un ulteriore passo verso un modello inclusivo, a favore dell'equilibrio di genere e del ricambio generazionale. Da questo momento, concluse le dinamiche elettorali, il nostro compito sarà quello di accogliere tutti coloro che vorranno cooperare, in armonia, al progetto comune, al fine di garantire il contributo più qualificato e robusto della nostra Federazione al servizio sanitario, alla comunità e ai singoli individui, assicurando pari dignità alle 19 professioni rappresentate!”. Il primo obiettivo per il presidente Calandra sarà riuscire a creare un dialogo costruttivo tra «albi professionali, organi e la federazione con tutte le sue categorie rapprasentate all'interno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA