Gubbio, il consiglio comunale spinge per il potenziamento dell'ospedale

Gubbio, il consiglio comunale spinge per il potenziamento dell'ospedale
1 Minuto di Lettura
Lunedì 1 Marzo 2021, 05:01

SANITÀ
GUBBIO Potenziamento dell'ospedale di Branca con l'integrazione del personale, la copertura dei primariati vacanti, la riqualificazione dei servizi, fino alla realizzazione della Casa della Salute nella vecchia struttura di piazza Quaranta Martiri, impegnando il sindaco Filippo Mario Stirati e la giunta ad attivarsi per predisporre un incontro con il presidente della Regione, Donatella Tesei, l'assessore alla Sanità, Luca Coletto, e il direttore generale dell'Usl Umbria 1 Gilberto Gentili. L'ha deciso il consiglio comunale con l'unanimità dei 17 presenti (la Lega non ha partecipato al voto) che hanno accolto l'ordine del giorno presentato ai primi di gennaio da Marco Cardile, capogruppo del Pd. Il cardiologo presso lo stesso nosocomio comprensoriale ricorda che attualmente sono coperti con primariati ad interim la cardiologia da due anni, ginecologia dallo scorso dicembre e pronto soccorso, così come «forte è la carenza di personale sanitario, medici infermieri, radiologi, operatori tecnici». Dall'incontro con i vertici della sanità regionale si punta ad avere una ricognizione aziendale di tutto il personale che potrebbe rientrare nel piano di stabilizzazione per Branca, l'attivazione delle procedure per la copertura dei primariati con tempi certi e scelte migliori, la riorganizzazione dell'attività chirurgica ridotta a causa del Covid, l'attenzione per il pronto soccorso che ha carenze nell'organico, l'aggiornamento tecnologico dei dispositivi.
Massimo Boccucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA