CORONAVIRUS

Tre gemelli positivi al coronavirus, contagiati in gravidanza. Primo caso al mondo, si indaga in Messico

Martedì 23 Giugno 2020
Tre gemelli positivi al coronavirus, contagiati in gravidanza. Primo caso al mondo, si indaga in Messico

In Messico tre neonati gemelli sono risultati positivi al Covid-19: potrebbe esserci stato un contagio in gravidanza, per questo stanno indagando i medici. Il timore è che il virus sia passato dalla mamma ai neonati attraverso la placenta, un caso finora «senza precedenti», secondo le autorità locali. I contagi neonatali da coronavirus, infatti, finora nel mondo ci sono stati ma sono avvenuti dopo la nascita. Due dei gemellini, un maschio e una femmina, sono ricoverati in condizioni stabili in ospedale nello stato di San Luis Potosì, mentre il terzo fratellino presenta problemi respiratori ed è in terapia.

Covid-19, Crisanti: «Non sparirà, il nostro autunno sarà come nei mattatoi tedeschi»

Coronavirus, quasi un italiano su due è poco propenso a vaccinarsi

Oms auspica 2 miliardi di dosi di vaccino prodotte entro il 2021

Le autorità sanitarie locali hanno fatto sapere che nel mondo non sono stati registrati finora contagi in occasione di nascite multiple, dunque il caso viene indagato. «Sarebbe stato impossibile per i piccoli essere stati infettati al momento della nascita», riferisce alla “Bbc online Monica Liliana Rangel Martinez, segretario di stato alla Salute. I genitori vengono sottoposti ai test e potrebbero essere asintomatici. I tre gemelli, nati il 17 giugno, sono risultati tutti positivi dal giorno della nascita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA