COPRIFUOCO

Covid, Richeldi (Cts): «Lockdown generalizzato non è sostenibile. Sarà l'ultimo inverno difficile»

Martedì 10 Novembre 2020
Covid, Richeldi (Cts): «Lockdown generalizzato non è sostenibile. Sarà l'ultimo inverno difficile»

Covid, per Luca Richeldi, direttore dell'unità di Pneumologia del Policlinico Gemelli Irccs di Roma e componente del Comitato tecnico-scientifico (Cts) «un lockdown generalizzato è difficilmente sostenibile». E poi anticipa che «sarà l'ultimo inverno difficile». «Credo che il lockdown generalizzato per i prossimi mesi sia difficilmente sostenibile - dice ospite di Agorà su RaiTre -. Bisogna cercare una soluzione più flessibile, perché ci troviamo davanti a una maratona da correre».

 

Covid, morto Francesco Samengo presidente Unicef Italia: era ricoverato allo Spallanzani

Milano, Andrea Merloni trovato morto nella sua casa, l'ex presidente Indesit aveva 53 anni

 

 

«Ultimo inverno difficile»

 

«Io, che sono un inguaribile ottimista, ritento che sarà l'ultimo inverno così difficile. Pensare in questa fase a lunghe settimane se non mesi di completa sospensione delle attività è una strada poco percorribile, ma un richiamo alle responsabilità individuali» è opportuno, ha detto Richeldi sull'emergenza coronavirus, ospite di Agorà su RaiTre.

 

Vaccini ad acido nucleico utili contro altre malattie

 

«Da questa pandemia è anche possibile che vengano fuori delle opportunità che prima non avevamo, come i vaccini ad acido nucleico, che potrebbero aprire possibilità nella battaglia anche ad altre malattie infettive». Lo ha detto Luca Richeldi, direttore dell'unità di Pneumologia del Policlinico Gemelli Irccs di Roma e componente del Comitato tecnico-scientifico (Cts) sull'emergenza coronavirus, ospite di Agorà su RaiTre.

 

Covid e lockdown, stretta in cinque regioni. La Campania adesso rischia

L'Italia si tinge sempre più di rosso e di arancione. Con altri 25.271 contagi (su 148mila tamponi) e 356 morti rispetto al giorno prima e soprattutto con ospedali vicini al collasso e l'"epidemia in rapido peggioramento", il ministro della Salute Roberto Speranza ieri sera ha dovuto imporre un nuovo giro di vite.


 

 

 

 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA