BOLLETTINO

Covid Italia, bollettino di oggi 26 ottobre: 141 morti e 17.012 nuovi casi, ma meno tamponi

Lunedì 26 Ottobre 2020
Covid Italia, bollettino di oggi 26 ottobre: 17mila nuovi casi, ma meno tamponi

Covid Italia, il bollettino di oggi 26 ottobre 2020. Sono 17.012 i nuovi casi di coronavirus in Italia. I decessi sono 141. I tamponi fatti nelle ultime 24 ore sono 124.686, in calo rispetto a ieri quando ne sono stati effettuati 161.880 (-37mila circa). La percentuale dei positivi sui tamponi effettuati si aggira intorno al 13,6%. Le regioni con il maggior numero di casi sono la Lombardia con 3.570, la Toscana con 2.171 e la Campania con 1.981. Gli attualmente contagiati salgono a 236.684 (+14.443) con 11.997 pazienti ricoverati con sintomi (+991) e 1.284 in terapia intensiva (+76). Sono in isolamento domiciliare 222.403 pazienti mentre sono 2.423 le persone dimesse o guarite.

LEGGI ANCHE Covid Italia, lo studio: «Circolano cinque varianti del virus. Grande capacità di replicarsi»

 

I dati delle Regioni

 

Lombardia

In Lombardia sono oggi 3.570 i nuovi positivi al coronavirus con 21.324 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 16,7 per cento e 17 i nuovi decessi, per un totale di 17.252 dall'inizio della pandemia. È quanto emerge dal quotidiano rapporto della Regione dal quale emerge il continuo aumento dei ricoverati: oggi sono 11 in più in terapia intensiva, per un totale di 242 persone, mentre nei reparti covid si trovano 2459 pazienti, 133 più di ieri. Regione Lombardia evidenzia anche il consistente numero di guarti dimessi oggi, +1200 rispetto a ieri.

 

Toscana

In Toscana sono oggi 2.171 i nuovi positivi al coronavirus (1.776 identificati in corso di tracciamento e 395 da attività di screening) su un totale di 33.461 casi, registrati dall'inizio dell'epidemia. L'età media dei 2.171 casi odierni è di 43 anni circa (il 19% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 16% tra 60 e 79 anni, il 8% ha 80 anni o più). I guariti crescono dello 0,8% e raggiungono quota 12.810 (38,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.013.957, 13.122 in più rispetto a ieri.

Sono 8.672 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 25% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.596 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 19.376, +11,9% rispetto a ieri. I ricoverati sono 889 (64 in più rispetto a ieri), di cui 110 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 13 nuovi decessi: 4 uomini e 9 donne con un'età media di 83 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 5 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 1 a Livorno, 1 a Arezzo, 1 residente fuori Toscana.

 

Campania

Sono 1.981 i nuovi casi di coronavirus emersi oggi in Campania dall'analisi di 11.569 tamponi. Dei 1.981 nuovi positivi, 146 sono sintomatici e 1.832 risultano essere asintomatici. Il totale dei casi di coronavirus in Campania dall'inizio dell'emergenza supera quota 40mila raggiungendo la cifra di 40.594 casi, mentre sono 871.772 i tamponi complessivamente esaminati. L'unità di crisi della Regione Campania comunica che si sono verificati 16 nuovi decessi legati al coronavirus, specificando però che si tratta di decessi avvenuti tra il 23 e il 25 ottobre. Il totale dei deceduti in Campania dall'inizio dell'emergenza sale così a 587. Sono 10 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 9.332.

 

Lazio

Oggi nel Lazio «su circa 19 mila tamponi si registrano 1.698 casi positivi, 16 i decessi e 91 i guariti. Sale leggermente il rapporto tra positivi e i tamponi. I ricoveri di questa seconda ondata hanno già superato la quota massima della prima ondata con una ascesa della curva molto repentina. La priorità del sistema sanitario è salvare vite umane. Su Salutelazio.it il bando per reclutare personale in quiescenza. Sono 400 i giovani medici tirocinanti dei corsi di formazione di medicina generale che verranno messi a disposizione per tirocini formativi nei servizi di prevenzione delle Asl per i tracciamenti». Lo sottolinea l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato in una nota al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

LEGGI ANCHE Covid Lazio, bollettino oggi 26 ottobre: 1.698 casi positivi (864 a Roma), 16 morti D'Amato: «La curva sale repentina»

 

Piemonte

Sono 14 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui  2 verificatisi oggi. Il totale è ora 4273 deceduti risultati positivi al virus,  696 Alessandria, 261 Asti, 222 Biella, 412 Cuneo, 400 Novara, 1876 Torino, 231 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 42 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.  I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 57.160 (+1625 rispetto a ieri) di cui 764 (47%) sono asintomatici.   I 1625 casi sono  680 di  screening, 438 contatti di caso, 507 con indagine in corso, 179  in Rsa e Strutture socio-assistenziali, 152 in ambito scolastico, 1294 tra la popolazione generale e 6 importati.

 

Veneto

Il Veneto registra oggi 1.129 positivi in più rispetto a ieri, per un dato complessivo di 45.466 infetti dall'inizio dell'epidemia. Salgono anche le vittime, ora a quota 2.332 (+3). Lo riferisce il bollettino della Regione. I dati sembrerebbero riflettere un lieve abbassamento della curva, che potrebbe tuttavia risentire, come già accaduto, di un minor numero di tamponi processati nella giornata di domenica. Salgono anche i numeri dei ricoveri nei reparti non critici, 695 (+30), e dei pazienti nelle terapie intensive, 81 (+5). In calo netto invece i soggetti in isolamento domiciliare, 13.692 (-874), dei quali 5.912 positivi.

 

Puglia

Oggi in Puglia si registrano 424 nuovi positivi e dieci decessi, 9 in provincia di Bari e 1 in provincia di Barletta-Andria-Trani. Lo comunica il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Sono 3.057 i test per l'infezione da Covid-19 effettuati e 424 i nuovi casi positivi: 198 in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 42 nella provincia BAT, 109 in provincia di Foggia, 28 in provincia di Lecce, 16 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione. Un caso di provincia di residenza non nota è stato attribuito e riclassificato. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 526.008 test. I pazienti guariti sono 6.018. Gli attualmente positivi 8.279.

 

Sicilia

Sono 390 i nuovi casi di Covid 19 nelle ultime 24 ore in Sicilia che portano a 10.945 gli attuali positivi nell'isola. Sono 11 le persone decedute e 167 i dimessi/guariti. Sono 677 i soggetti ricoverati in ospedale e 98 quelli in Terapia Intensiva; 10.170 i soggetti in isolamento domiciliare. I dati sono contenuti nel bollettino quotidiano del Ministero della Salute.

 

Abruzzo

Sono 348 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 3.204 tamponi: è risultato positivo il 10,86% dei campioni analizzati. Il totale regionale dei casi sale a quota 8.414. Si registrano ben dieci decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 524. Aumentano rapidamente gli attualmente positivi al virus e, di conseguenza, i ricoveri e le terapie intensive. I nuovi pazienti hanno età compresa tra i 3 mesi e i 96 anni. Dei nuovi casi, 149 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 53, di cui 22 in provincia dell'Aquila, 8 in provincia di Pescara, 7 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo.

I decessi recenti riguardano persone di età compresa tra 66 e 93 anni: tre erano residenti in provincia dell'Aquila, due in provincia di Chieti, uno in provincia di Pescara, uno in provincia di Teramo e tre fuori regione. Gli attualmente positivi sono 278 in più e salgono a quota 4.363: 249 pazienti (+4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 21 (+3 rispetto a ieri) in terapia intensiva. Gli altri 4083 (+261 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 3.537 (+68).

 

Sardegna

Non si fermano i contagi da Covid-19 in Sardegna, oggi si registrano 231 nuovi casi - con un picco nel Sassarese - e un decesso, un uomo di 85 anni del Sud Sardegna. Nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale c'è una ulteriore crescita dei ricoveri, che salgono a 303, con 35 pazienti (+1) in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 4.584 persone, 99 sono quelle in più guarite. Dei quasi 8 mila casi positivi complessivamente accertati, 1.463 (+45) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.246 (+24) nel Sud Sardegna, 655 (+3) a Oristano, 1.133 (+32) a Nuoro, 3.493 (+127) a Sassari. In totale finora sono stati eseguiti 250.901 tamponi, con un incremento di 2.376.

 

Calabria

Si mantiene stabile la crescita dei contagi di coronavirus. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 180 contro il 179 di ieri. Rispetto a ieri si registrano anche due vittime. Il totale dei decessi sale così a 108. Da ieri sono state testate 2.468 con l'effettuazione, complessivamente, di 2.527 tamponi. I casi attivi sono 2.184 (+171), quelli riscontrati da inizio pandemia sono 3.970 con 258.151 soggetti testati e 260.121 test effettuati. I ricoverati in terapia intensiva sono 9 mentre quelle nei reparti di malattie infettive sono 108 (+2). Gli isolati a domicilio sono 2.067 (+170). Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

 

Basilicata

Sui 1.315 tamponi processati in Basilicata nel fine settimana, sono stati registrati 93 nuovi casi di positività al coronavirus. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che otto contagi riguardano persone residenti in Puglia e che negli ultimi due giorni sono guarite 22 persone. Sale da 58 del precedente aggiornamento a 72 il numero delle persone ricoverate con il covid negli ospedali lucani: sette si trovano in terapia intensiva (tre al San Carlo di Potenza e quattro al Madonna delle Grazie di Matera). Attualmente sono 900 (rispetto alle 838 dell'ultimo aggiornamento) le persone residenti in Basilicata positive al coronavirus. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria, in Basilicata sono morte 44 persone e sono stati analizzati 95.241 tamponi, 93.446 dei quali sono risultati negativi.

Ultimo aggiornamento: 3 Novembre, 15:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA