Covid Italia, bollettino di oggi 25 novembre 2020: 25.853 nuovi casi, 722 morti. Oltre 230 mila tamponi

Covid Italia, bollettino di oggi 25 novembre 2020: 25.853 nuovi casi, 722 morti
7 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Novembre 2020, 17:48 - Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 00:07

La situazione Covid in Italia in base al bollettino di oggi 25 novembre 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 25.853, 722 i morti. I pazienti ricoverati in terapia intensiva passano dai 3.816 di ieri ai 3.848 di oggi, con un aumento di 32. I tamponi effettuati sono stati 230.007, con un rapporto sui positivi pari a 11,24%.

CLICCA QUI per scaricare il bollettino in Pdf

Veneto, 2.660 casi e 76 morti

Il Veneto sfonda oggi il tetto dei 130mila positivi dall'inizio della pandemia. Con i 2.660 casi registrati nelle ultime 24 ore il totale dei contagiati della regione sale a quota 130.076. Il bollettino emesso dalla Regione riporta 76 nuovi decessi, dato che porta a 3.353 le morti complessive. I casi attualmente positivi sono 75.138.

Emilia Romagna, 2.130 casi e 54 morti

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 112.700 casi di positività, quindi 2.130 in più rispetto a ieri, su un totale di 18.498 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti scende ulteriormente: oggi è dell'11,5%, rispetto al 12,7% di ieri. Purtroppo, si registrano 54 nuovi decessi: 3 in provincia di Piacenza (un uomo di 83 anni e due donne, di 79 e 90 anni), uno nel parmense (un uomo di 96 anni), 13 a Modena (6 donne - 1 di 76 anni, 2 di 85 anni, 1 di 88, 1 di 90 anni e 1 di 94 anni - e 7 uomini, rispettivamente di 62, 64, 72, 82, 83, 84, 88 anni), 25 in quella di Bologna (7 donne - rispettivamente di 75, 92, 93, 94, 96, 97, 100 anni - e 18 uomini, rispettivamente di 61, 63, 71, 73, 77, 80, 83 anni; 3 di 84 anni; 1 di 86, 87, 88, 90, 91, 93, 96, 98 anni), dove si è verificato anche il decesso di una donna di 98 anni residente in Sicilia. Due decessi, poi, sono nel ferrarese (un uomo di 70 anni e una donna di 77), 3 nel ravennate (una donna di 79 anni e due uomini di 70 e 84 anni); 6 in provincia di Rimini (rispettivamente 2 donne di 78 e 85 anni, 4 uomini di 78, 80, 87 e 97 anni). Dall'inizio dell'epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.493.

Lazio, 2.102 casi e 58 morti

Nel Lazio i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore sono 2.102 su 29mila tamponi, con 58 morti e 1.275 guariti. Scende al 7% il rapporto tra i positivi e i tamponi: «Aumentano i tamponi, record dei guariti, calano i positivi, i decessi e i ricoverati», le parole dell'assessore Alessio D'Amato. I casi registrati oggi nella città di Roma sono 1.139, ai quali bisogna aggiungere altri 529 casi nella provincia della Capitale: a Frosinone i casi sono 165, a Latina 139, a Rieti 84 e a Viterbo 46.

Toscana, 986

«Sono 986 i nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Toscana su 14.843 tamponi molecolari e 3.027 test rapidi effettuati», ha scritto su Facebook Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, postando una foto dall'ospedale Santo Stefano di Prato. «È una buona notizia - scrive -, come quella della nascita di un nuovo toscano all'ospedale di Prato. Tanti auguri alla mamma e al babbo. Grazie alle nostre ostetriche che mai si sono fermate in questi mesi difficili». 

Abruzzo, 623 casi e 9 morti

Sono complessivamente 25.445 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 623 nuovi casi (di età compresa tra 2 mesi e 100 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 97, di cui 21 in provincia dell'Aquila, 25 in provincia di Pescara, 23 in provincia di Chieti, 18 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 831 (di età compresa tra 70 e 92 anni, 4 in provincia dell'Aquila, 2 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Chieti e 2 in provincia di Teramo). Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 7582 dimessi/guariti (+238 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 17032 (+376 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 389756 test (+4685 rispetto a ieri). Sono 676 pazienti (+4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 72 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 16284 (+371 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 8234 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+111 rispetto a ieri), 4901 in provincia di Chieti (+124), 5108 in provincia di Pescara (+197), 6779 in provincia di Teramo (+151), 224 fuori regione (-2) e 199 (+42) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Marche, 448

Nelle ultime 24ore sono stati 448 i casi di positività rilevati nelle Marche tra le nuove diagnosi. Si abbassa il rapporto tra contagi e numero di tamponi: il 26,3% (28,7% il giorno precedente) se si considerano solo le 1.721 nuove diagnosi, l'11,9% (15,5%) sul totale dei test eseguiti e cioè 3.763 che comprendono 2.042 tamponi del percorso guariti. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3.763. In provincia di Macerata sono 124 i casi; seguono le province di Ancona (107), Pesaro Urbino (81), Ascoli Piceno (63), Fermo (48). Sono 25 i contagiati provenienti da fuori regione. Tra i nuovi casi 79 soggetti sintomatici. Ci sono poi contatti in setting domestico (109), contatti stretti di casi positivi (117), in setting lavorativo (19), in ambienti di vita/socialità (5), contatti in setting assistenziale (5), con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (9), screening percorso sanitario (8) e rientri dall'estero (2). Per altri 95 positività si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Sardegna, 351 casi e 6 morti

Sono 19.639 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 351 nuovi casi (166 rilevati attraverso attività di screening e 185 da sospetto diagnostico) e 6 decessi (413 in tutto): tre uomini e tre donne di età compresa fra 69 e 94 anni. Le vittime: tre residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, due nella provincia del Sud Sardegna e una nella provincia di Sassari. In totale sono stati eseguiti 356.555 tamponi con un incremento di 3.877 test. Sono invece 515 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-12), mentre è di 76 (+3) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.106. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 6.459 (+197) pazienti guariti, più altri 70 guariti clinicamente. Sul territorio, di 19.639 casi positivi complessivamente accertati, 4.095 (+79) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.139 (+42) nel Sud Sardegna, 1.601 (+16) a Oristano, 3.471 (+123) a Nuoro, 7.333 (+91) a Sassari.

Calabria, 335 casi e 7 morti

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 342.655 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 350.996 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 14.859 (+ 335 rispetto a ieri), quelle negative 327.796. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 425 ricoverati (-4), 43 persone in terapia intensiva (+1), 4.345 guariti/dimessi (+199) e 250 morti (+7). Gli attualmente attivi sono 10.264. 

Basilicata, 308

Sono 5.689 (dei quali 5.513 in isolamento domiciliare) i lucani attualmente positivi al coronavirus: lo ha reso noto la task force regionale, specificando che dei 380 casi positivi riscontrati ieri su 2.585 tamponi analizzati, 326 riguardano persone residenti in Basilicata. Nel quotidiano bollettino di aggiornamento è anche evidenziato che ieri sono stati registrati tre nuovi decessi e così il totale delle vittime lucane è salito a 131. I guariti invece dall'inizio della pandemia sono 1.129 (ieri 46). È in leggero calo anche oggi il numero dei ricoverati (scesi da 179 a 176), mentre torna a crescere quello delle terapie intensive (da 19 a 22). Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 144.321 tamponi, di cui 136.109 risultati negativi.

Valle d'Aosta, 27 casi e 5 morti

Cinque nuovi decessi, per un totale complessivo di 297, e 1683 casi positivi attuali, 84 in meno rispetto a ieri, di cui 137 ricoverati in ospedale, 16 in intensiva, e 1530 in isolamento domiciliare. Sono i numeri dell'epidemia Covid 19 in Valle d'Aosta, resi noti oggi dal bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. Da inizio emergenza i positivi sono 6199, + 27, i guariti 4219, +106 e i tamponi effettuati 56803, +544.

© RIPRODUZIONE RISERVATA