BOLLETTINO

Covid Italia, bollettino 26 gennaio: 10.593 nuovi casi e 541 morti (+121). Giù le terapie intensive. Tasso di positività scende al 4,1%

Martedì 26 Gennaio 2021
2
Covid Italia, il bollettino del 26 gennaio

Coronavirus Italia, il bollettino di martedì 26 gennaio. Sono 10.593 i nuovi casi nelle ultime 24 ore (8.561  ieri), 541 i morti (420 ieri), secondo i dati del Ministero della SaluteSono 257.034 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati. Ieri, secondo i dati del ministero della Salute, erano stati 143.116. Il tasso di positività è ora al 4,1% (ieri era al 5,98%, è in calo quindi dell'1,9%). È pari a 19.256 il numero dei dimessi/guariti, per un totale di 1.917.117 dall'inizio della pandemia. In calo il numero degli attualmente positivi che è di 482.417, 9.213 unità in meno rispetto a ieri. Tornano a calare i ricoveri in terapia intensiva: sono 49 in meno nel saldo tra entrate e uscite rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri sono 162. In totale in rianimazione ci sono 2.372 persone. Nei reparti ordinari sono invece ricoverati 21.355 pazienti, anche in questo caso in calo di 69 unità rispetto a ieri.

Variante brasiliana, ecco perché fa così paura e perché il vaccino potrebbe non bastare

SCARICA QUI IL BOLLETTINO

Due regioni sopra i mille casi

A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (1.230), il Lazio (1.039), la Puglia (995), l'Emilia-Romagna (993) e la Campania (976). Chiude la classifica odierna la Valle d'Aosta con appena 2 casi.

 

Lombardia

Con 24.040 tamponi effettuati (di cui 11.288 molecolari e 12.752 antigenici) è di 1.230 il numero di nuovi casi positivi al Coronavirus in Lombardia, una percentuale dell'5,1%. Scende sotto quota 400 il numero dei ricoverati in terapia intensiva (392, quindici meno di ieri) mentre aumenta di 118 il numero di pazienti negli altri reparti (3.530). Sono 77 i decessi che porta il numero complessivo a 26.789 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, 367 casi sono stati segnalati a Milano, di cui 169 in città, 188 a Brescia, 102 a Varese 95 a Mantova, 87 a Como, 79 a Pavia, 71 a Monza, 59 a Lecco, 53 a Sondrio, 38 a Lodi, 21 a Bergamo e 12 a Cremona.

Veneto

Scendono i dati dei contagi Covid in Veneto, ma non ancora la curva dei decessi, che mostra un dato pesante, 93 vittime in più rispetto a ieri. I nuovi positivi sono 746, per un totale di 306.952 infetti dall'inizio dell'epidemia. Il numero dei morti, tra ospedali e case di riposo, sale invece a 8.695. Che gli indici siano in discesa nel bollettino della Regione lo segnala anche il report dei ricoveri ospedalieri: nei reparti non critici sono 2.230 i posti letto occupati da malati Covid (-13), mentre nelle terapie intensive si trovano 297 persone (-16). Deflette ulteriormente il dato dei soggetti attualmente positivi, 41.787 (-2.732).

CLICCA QUI PER GRAFICI E MAPPE

 

Toscana

Sono 346 i nuovi positivi al Covid in più rispetto a ieri (337 confermati con tampone molecolare e 9 da test rapido antigenico). Dall'inizio dell'epidemia in Toscana sono 131.627 i casi di positività al coronavirus. L'età media dei 346 nuovi positivi odierni è di 46 anni circa (il 15% ha meno di 20 anni, il 27% tra 20 e 39 anni, il 28% tra 40 e 59 anni, il 21% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente.

 

 

Marche

Sono 291 i positivi al covid rilevati nelle Marche nelle ultime 24ore tra le nuove diagnosi: 85 in provincia di Pesaro Urbino, 76 in provincia di Ancona, 57 in provincia di Ascoli Piceno, 38 in provincia di Fermo, 18 in provincia di Macerata e 17 fuori regione. Il Servizio Sanità della Regione Marche comunica che «nelle ultime 24ore sono stati testati 4.618 tamponi: 2.540 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.023 nello screening con percorso Antigenico) e 2.078 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 7,9%)».

Lazio

Oggi su quasi 10 mila tamponi nel Lazio (+1.506) e quasi 20 mila antigenici per un totale di quasi 30 mila test, si registrano 1.039 casi positivi (+165), 43 i decessi (+3) e +2.525 i guariti. Diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive, mentre aumentano i casi e i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 3%. I casi a Roma città tornano a quota 600. Rispetto a martedì scorso si registra un calo di 61 casi.


Campania

In leggero calo, in Campania, la curva dei contagi con un tasso positivi-tamponi del 8,53% (ieri era 8,99%). Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore i positivi sono 976, di cui 41 sintomatici. I tamponi esaminati sono 11.441 (di cui 2.082 antigenici), 25 le persone decedute - 9 nelle ultime 48 ore e 16 in precedenza ma registratie ieri; - e 791 i guariti. In merito al report posti letto su base regionale, calano a 101 (ieri erano 105) i posti di terapia intensiva occupati su 656 disponibili, mentre aumentano i ricoveri nella degenza con 1470 posti occupati (ieri erano 1455) su 3160 disponibili.
 

Basilicata

In Basilicata ieri sono stati analizzati 694 tamponi molecolari: 60 sono risultati positivi al coronavirus ma di questi solo 56 appartengono a persone residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati quattro decessi (due non residenti in Basilicata), con il totale delle vittime lucane salito quindi a 309. Scende da 92 a 85 il numero delle persone ricoverate negli ospedali, delle quali solo due in terapia intensiva, al San Carlo di Potenza.

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 728 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 172 dopo test antigenico), pari al 3,4% dei 21.364 tamponi eseguiti, di cui 13.420 antigenici. Dei 728 nuovi casi, gli asintomatici sono 370 (50,8%). I casi sono 235 di screening, 339 contatti di caso, 154 con indagine in corso, 66 in Rsa e Strutture Socio-Assistenziali, 49 in ambito scolastico e 613 tra la popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 223.033, di cui 19.973 Alessandria, 11593 Asti, 7689 Biella, 30.786 Cuneo, 17.473 Novara, 116.278 Torino, 8325 Vercelli, 7992 Verbano-Cusio-Ossola, oltre 1141 a residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. 

 

 

 

Puglia

Oggi martedì 26 gennaio in Puglia sono stati registrati 995 casi positivi su 11.790 test per l'infezione da Covid-19, con un tasso di positività dell'8,43%, di nuovo in discesa dopo alcuni giorni in cui era tornato a due cifre. Sono 30 i decessi: 11 in provincia di Bari, 6 nel Foggiano e altri 6 nel Tarantino, 4 nella provincia Bat, 2 nel Leccese, 1 nel Brindisino. I nuovi casi positivi sono 272 in provincia di Bari, 246 in provincia di Taranto, 163 in provincia di Lecce, 121 in provincia di Foggia, 97 in provincia di Brindisi, 82 nella provincia Bat, 9 residenti fuori regione, 5 casi di residenza non nota. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.264.811 test. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 117.506; sono 60.729 i pazienti guariti e 53.715 i casi attualmente positivi.

 

 

 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.106 tamponi molecolari sono stati rilevati 242 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,96%. Sono inoltre 2.841 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 179 casi (6,30%). I decessi registrati sono 19 ai quali si aggiungono 14 avvenuti prima del 19 gennaio. I ricoveri nelle terapie intensive sono 64 (ieri 62) mentre quelli in altri reparti sono 668 (ieri 686). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

Emilia Romagna

I contagi quotidiani del coronavirus in Emilia-Romagna scendono sotto quota mille: nelle ultime 24 ore, infatti, sono stati 993 i nuovi positivi, scoperti sulla base di 24.641 tamponi, fra molecolari e antigenici. Anche i ricoveri sono in leggero calo, ma si contano ancora 75 morti. Dei nuovi positivi 461 sono asintomatici, individuati con screening e contact tracing. I casi attivi scendono sotto 50mila (49.142), il 94,8% dei quali in isolamento domiciliare perché non richiede cure particolari. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 220 (-2 rispetto a ieri), 2.293 quelli negli altri reparti Covid (-129).

Liguria

Sono 271 i nuovi casi Covid-positivi a fronte di 4.629 tamponi molecolari processati e 2727 test antigenici effettuati. In Asl 3 genovese il maggior numero dei casi (84) seguita da Asl1 Imperiese con 73 casi e Asl2 Savonese con 72 casi. 13 sono i casi rintracciati nell'Asl 4 Tigullio mentre alla Spezia (Asl5) i casi sono 29 Il quotidiano bollettino diffuso da Regione Liguria sulla base dei dati flusso Alisa-Ministero riporta anche 17 decessi di pazienti con età compresa tra i 66 e i 94 anni.

Sardegna

Sono 138 i nuovi casi di Covid 19 in Sardegna, 3 i decessi nelle ultime 24 ore. I test rapidi in più eseguiti sono stati 4.343, il rapporto casi positivi-numero dei tamponi eseguiti porta l'Isola ad un tasso di positività del 3,1%. I pazienti attualmente ricoverati in ospedale sono 468 (-4 rispetto al dato di ieri), 44 (-4) quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.286, 887 le persone in più guarite. Dei 37.396 casi positivi complessivamente accertati, 8.595 (+28) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.158 (+12) nel Sud Sardegna, 3.047 (+7) a Oristano, 7.524 (+38) a Nuoro, 12.072 (+53) a Sassari.

Umbria

Balzo in avanti dei ricoverati Covid in Umbria, oggi 384, 37 in più di ieri secondo quanto riporta il sito della Regione. Cinquanta, tre in più, quelli nelle terapie intensive. Nell'ultimo giorno sono emersi altri 275 positivi, 34.410, 133 guariti, 28.490, e cinque morti, 751, con gli attualmente positivi ora 5.169, 137 in più. I tamponi analizzati sono stati 4.667, 575.822, con un tasso di positività del 5,89 per cento (ieri era 13,9).

Abruzzo

Sono 152 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 2.795 tamponi: è risultato positivo il 5,44% dei campioni analizzati. La percentuale scende al 2,2% considerando anche i test antigenici, che nelle ultime ore sono stati 4.182. Ancora alto il numero dei decessi: 17 quelli recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 1.435. I nuovi positivi hanno età compresa tra 6 e 87 anni. Quelli con meno di 19 anni sono 16: quattro in provincia dell'Aquila, sei in provincia di Pescara, due in provincia di Chieti, tre in provincia di Teramo e uno residente fuori regione. I 17 decessi, sette dei quali riferiti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl, riguardano persone di età compresa tra 48 e 95 anni: nove in provincia di Chieti, tre in provincia di Teramo e cinque in provincia di Pescara.

Calabria

Sono 232 i nuovi positivi in Calabria (ieri 207) con 2.522 tamponi fatti e 1.815 soggetti testati, in rialzo rispetto a ieri. Cinque le vittime che portano il totale da inizio pandemia a 577. Crescono i ricoverati in area medica (283, +5) mentre calano quelli in terapia intensiva (19, -3) e gli isolati a domicilio (9.544, -259). Calano anche i casi attivi che scendono da 10.103 a 9.846, e crescono (+484) i guariti che arrivano a 21.088. I casi confermati oggi sono suddivisi a Cosenza 93, Catanzaro 42, Crotone 19, Vibo Valentia 6, Reggio Calabria 72. Ad oggi sono stati sottoposti a test 477.154 soggetti per un totale di 503.800 tamponi fatti con 31.511 positivi.

Trentino

Sono 7 i nuovi decessi registrati in Trentino dal bollettino dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari (1.204 in totale), si tratta di 5 uomini e di 2 donne, di età compresa fra i 72 ed i 91 anni, 4 dei quali deceduti in ospedale. Le dimissioni dagli ospedali sono state 15, così come i nuovi ricoveri. La situazione pertanto vede attualmente 252 pazienti Covid, di cui 36 in rianimazione (ieri erano 35). I nuovi casi positivi al tampone molecolare sono 50 (su 1.899 test analizzati ieri), mentre quelli all'antigenico 107 ( su 1.148 test rapidi antigenici). Sono state poi confermate dai test molecolari 114 casi risultati positivi nei giorni scorsi al tampone rapido.

Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio, 06:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA