30 giugno 1960 A Roma manifestazioni e scioperi contro il governo Tambroni

Sabato 30 Giugno 2018 di Enrico Gregori
A Roma si svolgono manifestazioni e scioperi contro il governo Tambroni per aver autorizzato lo svolgimento del congresso nazionale del Msi a Genova, con interventi repressivi della polizia.
il governo monocolore democristiano formato da Tambroni ottenne la fiducia della Camera, con una maggioranza di soli tre voti (300 sì e 297 no) e con il determinante appoggio dei deputati missini. La circostanza causò le dimissioni irrevocabili e immediate dei tre ministri appartenenti alla sinistra della DC: Bo, Pastore e Sullo. L'11 aprile, dietro esplicito invito del proprio partito, il governo rassegnò le dimissioni e il presidente Giovanni Gronchi assegnò l'incarico ad Amintore Fanfani. Questi, tuttavia, dovette rinunciare, e Gronchi, anziché cercare una soluzione diversa, invitò Tambroni a presentarsi al Senatoper completare la procedura del voto di fiducia. Il 29 aprile, sempre con l'appoggio dei missini e con pochi voti di scarto (128 sì e 110 no), il governo Tambroni ottenne la fiducia del Senato. © RIPRODUZIONE RISERVATA