"Colore, calore e movimento", a Roma la mostra dell'artista visuale Rossella Pezzino de Geronimo

"Colore, calore e movimento", a Roma la mostra dell'artista visuale Rossella Pezzino de Geronimo
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Giugno 2021, 19:01

Scatti d'autore e avveniristici, opere evocative, dallo spirito visionario, per alimentare il senso di salvaguardia dell’ecosistema e della sostenibilità ambientale al fine di «costruire il futuro in modo etico, a beneficio nostro e della Terra che abitiamo». Arriva nella Capitale, presso la Galleria della Biblioteca Angelica di piazza Sant'Agostino, la personale “Colore, Calore, Movimento” dell'artista catanese Rossella Pezzino de Geronimo, tra le più importanti imprenditrici italiane che ha reso la sua attività e la sua passione per l’arte due strumenti per “seminare Bellezza”. 

Dall'11 giugno al 15 luglio si potranno osservare le opere dell'artista che è anche appassionata attivista nella lotta a difesa dell’ambiente. Per l'autrice, che è anche a capo di una azienda che opera nella riduzione e nello smaltimento dei rifiuti, ogni scenario è senza tempo, ogni zolla è stratificazione di cultura, identità, passato e futuro, ogni viaggio per il mondo è una destinazione di “appartenenza” che scopre con stupore e meraviglia.

Nelle sue foto non compaiono mai persone, perché a parlare, ad esempio, secondo la sua visione, è il vento, mentre gli stati di animo sono il cielo e il mare. Le opere sono proposte in stampe giglée su carta baritata sotto plexiglass, ma ci sono anche tre ologrammi (“Colore, Calore, Movimento”,  “Futuro”, “La danza dell’amore”), riproduzioni tridimensionali di immagini registrate con un fascio di luce “coerente” che e dal 2012 al centro della sua ricerca artistica. 

Nelle opere di Pezzino de Geronimo  c'è una ricerca mistica e simbolica di suggestive atmosfere silenziose vissute e trasfigurate nella sensibilità dell’autrice. Osservando le sue opere, insomma, è come se si rinunciasse alla velocità e al chiasso del mondo per sintonizzarsi su quei canali di intimistica osservazione  per ascoltare i suoni dell'anima. 

L'artista è anche autrice di un parco simbolico di sette ettari visitabile a Catania: l'area ospita una flora di oltre mille specie rarissime, sculture ed elementi ornamentali che evocano i quattro elementi (acqua, terra, fuoco, aria). Un'opera che le ha fatto ottenere il riconoscimento di “The Great Gardens of the World”. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA