ROMA

Roma, rissa al Pincio: carabinieri sentono i testimoni, la pista dei trapper

Lunedì 7 Dicembre 2020
Roma, rissa al Pincio: carabinieri sentono i testimoni

I carabinieri della compagnia Roma Centro stanno sentendo alcuni testimoni per ricostruire quanto accaduto sabato nel tardo pomeriggio sul piazzale del Pincio, a Roma, dove alcuni giovanissimi hanno dato vita a una rissa e a un maxi assembramento.

Gli investigatori stanno cercando di approfondire la dinamica dei fatti. Tra le tante ipotesi, si valutata anche la possibilità che l'appuntamento al Pincio sia stato fissato da alcuni ragazzi del mondo dei trapper romani.

 

Rissa al Pincio, i racconti: «Quello con la tuta rossa se l'è cercata, va in giro a picchiare minorenni»

 Alcuni ragazzi, per lo più minori, che hanno partecipato alla rissa sono stati già identificati. In particolare gli investigatori stanno visionando le immagini registrate dalle telecamere di piazza del Popolo, piazzale del Pincio e della fermata della metropolitana Flaminio. Inoltre sono state acquisite anche le immagini di altre telecamere di zona che potrebbero aver ripreso anche i momenti precedenti al maxi assembramento.

Si indaga sui social. Secondo quanto riferito da alcuni giovani a darsi appuntamento al Pincio sarebbero state due ragazze che dovevano picchiarsi. Voce che si era sparsa sui social e il tam tam avrebbe dato luogo al maxi assembramento. Al Pincio però la lite è scoppiata tra due ragazzi, che si conoscevano e già in passato avevamo avuto contrasti, ma che per puro caso si sono incontrati sabato pomeriggio.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 14:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA