Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma Pride 2022 e Vasco al Circo Massimo: oggi la Capitale "invasa" da 90mila persone

Si parte alle 15.30 con la manifestazione Lgbt che sfilerà da piazza della Repubblica. Traffico a riischio, bloccata la metro Colosseo

Roma Pride 2022 e Vasco al Circo Massimo: oggi la Capitale "invasa" da 90mila persone
5 Minuti di Lettura
Sabato 11 Giugno 2022, 11:52 - Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 09:27

Sarà un fine settimana caldo per Roma. E non solo per le alte temperature. Chi è rimasto in città e non ha potuto godere di qualche ora di fuga al mare vivrà oggi e domani un fine settimana intensissimo.  Il Roma Pride, oggi, nelle strade del centro storico, i due concerti di Vasco Rossi, stasera e domani, al Circo Massimo con il contorno del voto per i referendum, del Gran galà della moda a Ostia e del primo Grand Prix storico di Roma, ai Fori Imperiali. Insomma, tanti appuntamenti con l'esigenza, per chi non è interessato, di dare un'occhiata al piano della mobilità predisposto per l'occasione. Massima attenzione anche sul fronte della sicurezza: solo i concerti del rocker emiliano mobiliteranno complessivamente circa 140 mila persone, e almeno ventimila prenderanno parte alla manifestazione per i diritti della comunità Lgbtq+. L'organizzazione per garantire l'orine pubblico è stata definita dal comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Matteo Piantedosi.

Elodie madrina del Roma Pride 2022: «Sono felice di manifestare festeggiando»

Roma pride: strade chiuse e cortei

Si parte nel pomeriggio, quando torna il Roma Pride dopo gli anni della pandemia. La manifestazione Peace & Love, per chiedere la piena uguaglianza di diritti, sfilerà da piazza della Repubblica a via dei Fori Imperiali e piazza Venezia. Con 15 carri allegorici, il corteo percorrerà via Cavour, piazza Santa Maria Maggiore, via Merulana, via Labicana e piazza del Colosseo. Le prime chiusure al traffico sono programmate dalle 13,30 in piazza della Repubblica, mentre l'arrivo a via dei Fori Imperiali e le prime riaperture al traffico so o previste per le 19,30. Tranne per via Cavour che resterà chiusa tra largo Venosta e largo Corrado Ricci.

«Torniamo a fare rumore», promettono gli organizzatori. È proprio questo lo slogan scelto per la manifestazione di quest'anno, non solo in omaggio a Raffaella Carrà, icona Lgbtq+, scomparsa a luglio dello scorso anno, ma soprattutto per rilanciare la battaglia per la piena uguaglianza di diritti. «Dopo due anni di silenzio dettato dalla pandemia, torniamo, visibilmente, a farci sentire riempendo con i nostri corpi e la nostra voce strade e piazze. Oggi sarà una grande giornata di diritti», afferma  Mario Colamarino, portavoce del Roma Pride e presidente del circolo di cultura omosessuale Mario Mieli. Sono previsti venti carri al corteo che, tra musica, canti, balli, colori dell'arcobaleno e slogan pieni di orgoglio, si muoverà, alle 15,30 circa, da piazza della Repubblica verso via Cavour, poi percorrendo i Fori imperiali arriverà a piazza Venezia. «C'è un grande slancio, anche le istituzioni saranno con noi. Abbiamo il sostegno della Regione, del Comune, dei Municipi, di tantissime ambasciate, un numero record di sponsor. Dopo 5 anni di assenza della sindaca al Roma Pride - spiega Colamarino -, oggi con noi ci sarà Roberto Gualtieri. Sarà un Pride enorme, forse il più atteso degli ultimi 10 anni. Lo comparerei all'Europride del 2011 per i numeri e il clima che si respira. C'è tanta voglia di esserci e ci aspettiamo una folla oceanica». La stima è di circa 700.000 persone. Madrina della manifestazione è la cantante romana Elodie che si è detta «orgogliosa ed emozionata» di partecipare alla grande festa di oggi contro tutte le discriminazioni. «Una scelta di campo la sua dalla parte dei diritti e della nostra comunità», rimarca Colamarino ricordando che si esibirà dai carri. 

 

Passerella arcobaleno a Fiumicino

Una passerella pedonale, per il transito dei viaggiatori, dipinta con i colori dell'arcobaleno. È l'installazione promossa da Adr, all'aeroporto di Fiumicino, all'esterno dell'area arrivi del Terminal 3, in occasione del « Pride Month 2022».«In Aeroporti di Roma incoraggiamo l'inclusività ed abbiamo a cuore l'unicità - sottolinea la società di gestione aeroportuale - Il nostro approccio sostenibile è fortemente incentrato sul benessere delle nostre persone e della nostra comunità che siamo orgogliosi di abbracciare e ascoltare. Nel Pride Month 2022 abbiamo voluto ulteriormente dimostrare il nostro impegno con questa installazione, che rappresenta a pieno la nostra visione e i nostri valori». 

La polemica

Contro il «gay pride», in programma oggi pomeriggio a Roma, il movimento politico cattolico Militia Christi e il movimento nazionale della Rete dei patrioti hanno affisso all'alba manifesti lungo il percorso del corteo di opposizione a quello che chiamano un «triste evento». «Con tale iniziativa - che riporta le intramontabili parole di Papa S. Giovanni Paolo II sull'essenza di tale sciagurata questione - spiegano - intendiamo bollare come irresponsabili le istituzioni - dal Comune di Roma alla Regione Lazio - per aver concesso spazi e patrocinio a manifestazioni ideologiche intolleranti, che irridono volgarmente la religione e la fede di miliardi di persone». 

Il concerto di Vasco 

Per i concerti al Circo Massimo, già da ieri sera sono chiuse via del Circo Massimo, piazzale Ugo La Malfa, via della Greca e via dell'Ara Massima di Ercole, oltre a un tratto di via dei Cerchi. Dalle 17 di oggi saranno invece chiuse via di San Gregorio, viale Aventino, piazza Bocca della Verità, via Petroselli e via del Teatro Marcello. A questo si aggiungerà la chiusura dalle 7 alle 21 di via dei Fori Imperiali. Complessivamente saranno deviate 23 linee di autobus del trasporto pubblico locale. Durante la giornata la fermata della metro B Colosseo sarà chiusa, e la stessa sorte potrebbe toccare a quella del Circo Massimo. Modifiche anche per i parcheggi dei bus turistici al Circo Massimo, che non saranno disponibili fino a lunedì. A questo si aggiungerà la chiusura dalle 7 alle 21 di via dei Fori Imperiali per il Primo Grand Prix storico di Roma. Sempre oggi, per il Gran galà della moda a Ostia, sono previste chiusure al traffico su corso Regina Maria Pia, tra via Vannutelli e via Angelo Celli e tra piazza Regina Pacis e via dei Navicellari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA