Virus, il piano-ambulatori a Roma: aperti a luglio e agosto, visite anche di sera

Virus, il piano-ambulatori a Roma: aperti a luglio e agosto, visite anche di sera
di Alessia Marani
3 Minuti di Lettura
Domenica 31 Maggio 2020, 09:24 - Ultimo aggiornamento: 13:16

Ospedali e ambulatori pubblici come non li abbiamo mai visti: super-attivi fino alle 22, aperti il sabato e molti anche la domenica. Turni straordinari e ferie ridotte in estate. Call per turni aggiuntivi degli specialisti interni, assunzioni a progetto dall'esterno. Al massimo se proprio delle attività dovranno subire un stop sarà nella solo settimana di Ferragosto. Il piano di rimodulazione dei servizi entrerà a pieno regime a partire da mercoledì 3 giugno. Da qui al 30 settembre c'è da recuperare il mare magnum di visite saltate e non eseguite a causa dell'emergenza Covid e bisognerà farlo mantenendo i più alti standard di sicurezza.

Visite a pagamento nello studio privato, dirigente medico della Asl di Frosinone deve risarcire 20mila euro
«Il Frecciarossa sarà più facile da prendere». Ecco tutti i nuovi treni

Non ci si può assolutamente permettere il lusso di fare circolare il virus all'interno dei luoghi di cura. Solo così potrà essere scongiurata o, comunque, arginata e debellata da subito, un'eventuale seconda ondata di infezioni in autunno. «Gli ambulatori rimarranno aperti fino alle 22 e il sabato e la domenica secondo i piani operativi delle Asl - spiega l'assessore regionale alla Salute, Alessio D'Amato, che ha indicato le linee guida - bisogna recuperare e garantire la giusta assistenza a tutti anche implementando e puntando decisamente sulla telemedicina e sulla televisita lì dove non è necessaria una presenza diretta del medico».

LE CALL

La Asl Roma 3 che comprende le zone del Portuense, Monteverde, Magliana, fino ad Acilia, Ostia e Fiumicino, ha già chiuso l'avviso di manifestazione di interesse rivolto ai medici specialisti (dai cardiologi agli ortopedici, dagli oculisti ai ginecologi...) per ottemperare al «progetto per la ripresa dell'attività ambulatoriale e degli screening di primo livello - si legge - attraverso l'acquisizione della disponibilità a svolgere nuovi turni di specialistica ambulatoriale a convenzione a progetto, dal lunedì alla domenica con orario 8-20 e 8-22 in ambito ospedaliero per le prestazioni di radiologia».

Sulla falsariga si stanno organizzando anche le altre Asl capitoline con call al personale. Sarà un lavoro complesso perché nel riorganizzare gli appuntamenti, bisognerà garantire il distanziamento sociale, i tempi di accoglienza saranno più lunghi, tra un ingresso e l'altro occorrerà sanificare le strumentazioni. «Il nostro ospedale - afferma Andrea Cambieri, direttore sanitario del policlinico Agostino Gemelli - dovrà funzionare a luglio e ad agosto come fosse gennaio. Siamo ripartiti, ma la settimana che viene sarà decisiva per monitorare e rimodulare i servizi in corso d'opera. Noi dovremmo assorbire anche l'agenda della Columbus che, nel frattempo, è stata trasformata in Covid center. Saranno tre mesi di grande lavoro per andare incontro alle esigenze dei cittadini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA