Papa in Campidoglio, strade chiuse e più varchi: piazza Venezia blindata

Martedì 26 Marzo 2019 di Fabio Rossi
Il piano per la sicurezza e la mobilità nel centro storico, in occasione della visita del Papa in Campidoglio, riguarda sostanzialmente tutta l'area compresa tra il colle, piazza Venezia e il lungotevere. Il dispositivo messo a punto prevede tra l'altro, bonifiche con cinofili e artificieri, ispezioni nel sottosuolo, varchi d'accesso e chiusure di strade, che partiranno dall'alba di oggi per concludersi alla fine dell'evento, verso le 13. L'arrivo del Pontefice a Palazzo Senatorio è previsto per le 10,30, ma già dalla notte sono partite le rimozioni dei veicoli in sosta nell'area attorno il Campidoglio, incluse le biciclette.





GLI INGRESSI
Tre i varchi di accesso presidiati dalle forze dell'ordine, che effettueranno controlli anche attraverso metal detector portatili. Gli ingressi sono stati dislocati dal lato di via San Pietro in Carcere, via delle Tre Pile e via della Consolazione. Rimossi anche i cassonetti dei rifiuti in tutta l'area, con l'installazione di transenne. Già nella serata di ieri sono state effettuate le prime bonifiche dell'intera area interessata dalla manifestazione di oggi, con l'ausilio del nucleo cinofili e degli artificieri. I controlli delle forze dell'ordine comprendono anche fogne e condotte sotterranee.
 


LA PIAZZA
Per motivi di sicurezza saranno inoltre chiusi al pubblico i Musei Capitolini, dalle 7 alle 13. Prevista anche l'istallazione in piazza di maxi schermi per poter seguire l'evento, che dovrebbe durare circa due ore: due saranno attivi ai lati di Palazzo Senatorio e uno sulla scalinata della Sala della Protomoteca. Oltre alle due telecamere fisse sulle torrette di metallo ai due lati della piazza del Campidoglio, grazie a un lungo braccio meccanico, saranno possibili anche le riprese aeree, mentre le antenne e le parabole della Rai, collocate su via del Tempio di Giove, proprio di fronte l'Avvocatura capitolina, trasmetteranno il segnale alle tv di tutto il mondo.

IL TRAFFICO
Complessivamente saranno impegnati circa cento agenti della polizia locale, tra quelli della sezione Arce capitolina e del I gruppo. Le chiusure al traffico, che saranno temporanee e limitate al passaggio di Francesco e allo svolgimento della manifestazione, riguarderanno sostanzialmente via del Teatro di Marcello e piazza Venezia, con l'eccezione dei mezzi del trasporto pubblico. Possibili anche altre limitazioni per auto e moto, da via Petroselli a vico Jugario, nel caso ci siano ulteriori esigenze. Durante i periodi di stop alla circolazione, i veicoli saranno deviati verso il lungotevere, seguendo l'abituale piano di mobilità utilizzato per le grandi manifestazioni che interessano l'area del colle capitolino e dei Fori Imperiali.

LA SOSTA
Il divieto di sosta e di fermata sarà in vigore fino al primo pomeriggio in vico Jugario, via della Consolazione, piazza della Consolazione, piazza della Madonna di Loreto, via di San Pietro in Carcere, via Monte Tarpeo, via di Villa Caffarelli, via del Campidoglio, via del Tempio di Giove, oltre alle strade che saranno anche chiuse al traffico e a tutta l'area circostante Palazzo Senatorio. Dalle 12,30 in poi, progressivamente, la situazione della circolazione stradale nel cuore del centro storico tornerà alla normalità, superando i possibili disagi annunciati soprattutto sul lungotevere e nei dintorni del Circo Massimo.
  Ultimo aggiornamento: 08:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La maledizione del marchio dopo il flop di Rome & You

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma