Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, in monopattino a 83 anni cade in una buca: grave in ospedale

Roma, in monopattino a 83 anni cade in una buca: grave in ospedale
di Stefania Piras
3 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Luglio 2020, 00:31 - Ultimo aggiornamento: 08:06

Ora non resta che aspettare la convalescenza post operatoria per questo 83enne con uno spirito da adolescente che con il suo monopattino è caduto su una buca l’altra sera al Pincio. Le buche a Roma non perdonano, si sa. Per i vigili invece, ora si tratta di visionare le immagini della telecamera Go pro che l’anziano aveva installato per filmare il suo giretto in monopattino, e capire quindi a che velocità andasse per sfracellarsi così a terra quando ha incontrato quel pericoloso avvallamento in viale Gabriele D’Annunzio che lo ha fatto cadere a terra. «Ha preso una bruttissima botta e il pavimento stradale era messo male», racconta il figlio preoccupatissimo che lo ha raggiunto all’Umberto I dove l’anziano è stato ricoverato in codice rosso: ha sbattuto la testa e ha riportato ferite al volto molto serie. Ha dovuto subire infatti un intervento.

Incidente col monopattino elettrico, non rispetta la precedenza e viene travolta da un autocarro: grave 31enne

Roma, in monopattino sull'A24: il video della bravata finisce sul web. «Qualcuno fermi questa follia»

 

IL FIGLIO 

Il figlio che vive e lavora fuori Roma è comprensibilmente arrabbiato: può trovarsi in questo stato una strada del centro della Capitale? Sì, possibilissimo. Se si aggiunge la nuova mania dei monopattini che corrono più di una bici e si permettono la stessa disinvoltura dei pedoni, il pericolo è costante. Nei primi venti giorni di luglio solo in centro sono stati accertati 150 illeciti legati ai monopattini, con multe che vanno dai 25 ai 100 euro. Le infrazioni più comuni sono: andare in due sul mezzo, i minori senza casco, senza contare le infrazioni al Codice della strada come andare contromano, non rispettare gli attraversamenti pedonali e il semaforo rosso, la  mancanza di utilizzo di giubbetti e abbigliamento luminosi, obbligatori dopo il tramonto. Ma stavolta in questo incidente c’è un problema di strada dissestata. Erano le nove e mezza di sera quando l’uomo si è trovato a sfrecciare col suo monopattino nuovo di zecca in centro, sotto la terrazza del Pincio, a due passi da piazza del Popolo. Ha trovato un brutto avvallamento nel suo tragitto: un classico, purtroppo a Roma, un pezzo di strada che a un certo punto sprofonda e sembra di trovarsi su uno scivolo. L’uomo è caduto e ha perso conoscenza.
 
 

I TESTIMONI

Fortunatamente c’erano lì due ragazze che hanno prestato i primi soccorsi ma si sono accorte che la faccenda era seria e hanno chiamato l’ambulanza. Sul posto sono arrivati anche i vigili del Gruppo Trevi - Centro storico e hanno accertato che non c’era stata collisione. Semplicemente l’anziano incappando nella buca ha perso totalmente l’equilibrio ed è caduto. Oltre alla buca, tra le cause della cadute non si esclude un eccesso di velocità come riportano anche alcuni testimoni. In monopattino non si possono superare i 25 km orari su carreggiata e i 6 km su area pedonale (le sanzioni vanno dai 100 ai 400 euro). L’uomo non indossava il casco che è obbligatorio solo per i minorenni. Il monopattino è stato sequestrato: ora verrà eseguita una perizia tecnica per risalire alla velocità. Il sospetto è che il mezzo abbia subito una modifica strutturale proprio per aumentarne le prestazioni, e quindi la velocità. Come una minicar o un motorino. Gli agenti stanno anche visionando la Go pro, la telecamerina che lo stesso anziano aveva montato, ma le immagini non sembrano chiarissime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA