Gli ruba il cellulare, poi tenta l'estorsione
Arrestato a Castelnuovo di Porto

Venerdì 28 Febbraio 2020
Un giovane di Castelnuovo di Porto è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di rapina e tentata estorsione ai danni di un ragazzo suo concittadino. Pochi giorni fa il 20enne, per futili motivi ha preso di mira un ragazzo all'interno del parco comunale di Sacrofano alle porte di Roma. Prima lo ha picchiato rubandogli lo smartphone, poi è scappato. Ieri mattina, tentando una vera e propria estorsione, ha contattato tramite social la vittima offrendogli la possibilità di riavere il telefono cellulare, se avesse pagato 200 euro in contanti. L'appuntamento per lo scambio è stato fissato nel centro di Castelnuovo di Porto e lì ha trovato i carabinieri che lo hanno bloccato. Nel corso della perquisizione personale e domiciliare, oltre al telefono rubato, i carabinieri hanno trovato anche 20 grammi di marijuana e 8 di hashish, materiale per il confezionamento e 250 euro in banconote di vario taglio che si ipotizza possa essere attività di spaccio. Tutto lo stupefacente è stato sequestrato e il telefono è stato restituito al proprietario mentre il 20enne è stato arrestato. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua