Colpo choc all'Esqulino, vedova di 86 anni, rapinata di due fedi che portava al dito. Sparita anche quella del marito morto

Lunedì 17 Febbraio 2020 di Marco De Risi

Fra i tanti episodi di microcriminalità fra la stazione Termini e l’Esquilino, ieri è stata un’anziana di 86 a subire una rapina. La donna è stata presa alle spalle da un individuo che le ha rapinato le due fedi che portava al dito: la sua e quella del marito morto. Uno schoc enorme per la vedova che non solo ha subito un’aggressione ma è stata anche colpita in quello che aveva di più caro la fede a ricordo del coniuge. Un’aggressione che si è consumata in pieno giorno fra decine di residenti e turisti. La signora è stata rapinata su un tratto di via Ricasoli alle due del pomeriggio, una stradina a pochi metri da piazza Vittorio ed anche vicina a via Gioberti. Sul posto è intervenuta la polizia. Gli agenti hanno impiegato qualche minuto prima di calmare l’anziana e farle raccontare quello che era accaduto. Lei continuava a mostrare la mano per indicare che le avevano portato via con la forza le fedi. Sono state diramate le note della rapina ed altri equipaggi sono convogliati in zona per arrestare il rapinatore che, invece, è riuscito a dileguarsi. Dovrebbe trattarsi di un uomo dalla carnagione scura che ha agito con violenza. Gli anelli non si sono sfilati subito dal dito della vittima ed il bandito con la forza è riuscito a rapinarli. Sono state controllate le telecamere della zona per prendere alcune immagini che potrebbero ritrarre il bandito. Se ci fosse qualche foto nitida per il ricercato potrebbe scattare la cattura. Ma i poliziotti stanno anche scandagliando i ricettatori di zona. E’ sicuro che il malvivente si sia rivolto a loro. Ecco perchè sono stati passati al setaccio alcuni compro-oro i cui dipendenti potrebbero avere ricettato le fedi. Anche questa ricerca se dovesse dare esito positivo, porterebbe alla cattura del rapinatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA