COVID

Covid Roma, infermiere del San Filippo Neri morto a 48 anni: addio a "Lucianone"

Sabato 14 Novembre 2020

Addio a Luciano Quaglieri, infermiere del San Filippo Neri di Roma morto di Covid a 48 anni. Lo ha annunciato la Asl Rm1 su Facebook: «È con profondo cordoglio – scrive la Direzione Aziendale dell'Asl Rm1 – che partecipiamo la scomparsa di Luciano Quaglieri, infermiere del pronto soccorso del San Filippo Neri. Il nostro saluto d'addio è per un professionista riconosciuto da tutti per l'impegno e la dedizione al suo lavoro. Esprimiamo sincera partecipazione e vicinanza con affetto alla famiglia, certi di interpretare il sentire di tutta la comunità aziendale».

Muore per un infarto, il tampone scopre che era contagiato dal Covid. Positivo anche un parroco

Covid, Mario morto a 64 anni dopo 6 mesi di agonia. La moglie: «Il virus non esiste? Provo una rabbia immane»

 

È con profondo cordoglio che partecipiamo la scomparsa di Luciano Quaglieri, infermiere del pronto soccorso del San...

Posted by ASL Roma 1 on Saturday, 14 November 2020

"Lucianone", lo chiamavano, perché era alto quasi due metri. Amato da tutti, conosciuto come il gigante buono del San Filippo Neri. «Il Nostro Lucianone non ce l’ha fatta - lo ha ricordato il neurochirurgo Shahram Sherkat - Un dolore scellerato ci ha investito tutti. Non ho più parole. Piango un amico che non avrò mai conosciuto abbastanza. Spero nella gratitudine delle migliaia di pazienti che questo uomo ha assistito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA