CORONAVIRUS

Coronavirus, tentano la gita al mare per Pasqua: 200 multe ai "furbetti" del litorale

Lunedì 13 Aprile 2020
2
Per Pasqua non sono mancati i furbetti della gita al mare. In gruppi di quattro o cinque persone nella stessa macchina, tra amici e parenti, hanno tentato la scappatoia per arrivare in spiaggia malgrado il coronavirus. Il lavoro non è mancato alla polizia locale che durante i cotrolli "anti-gite" dei giorni festivi, ma comunque in quarantena, hanno registrato oltre 200 multe.

Palermo, grigliata sui tetti e fuochi d'artificio contro l'elicottero dei Carabinieri. Il sindaco Orlando: «Criminali incoscienti»
Covid-19, in Italia 270.000 controlli e 14.000 multe a Pasqua. Milano, il 5% dei fermati fuori senza motivo

Sotto la lente in particolare le direttrici che portano verso il mare, parchi e ville storiche da sempre meta abituale il giorno di Pasquetta. Gli accertamenti sono in corso anche oggi per individuare chi circola senza valido motivo, violando i divieti imposti per il contenimento della diffusione de coronavirus, magari tentando di recarsi fuori città. Ma anche chi, nel caso si sia allontanato dalla propria abitazione, faccia rientro nella Capitale. Sono oltre 30mila i controlli effettuati tra ieri e sabato dalla polizia locale con 200 illeciti registrati.

Più della metà le violazioni emerse ieri. Tra queste diverse auto sono state fermate, con a bordo anche più persone, mentre tentavano di raggiungere il litorale e uscire dalla città senza alcuna giustificazione valida per unirsi a parenti o amici per il pranzo di Pasqua. Fermati anche alcuni runner nei parchi o lontani dalle proprie abitazioni. Controlli intensi su tutto il litorale romano, comprese le strade di accesso, per prevenire trasgressioni alle disposizioni per l'emergenza coronavirus. Sotto occhio spiagge, zone tradizionali per picnic e scampagnate, aree verdi, possibili case di vacanza che possono essere meta di potenziali raduni.

Tra sabato e ieri solo la Polizia Locale di Fiumicino ha eseguito 170 controlli sulle strade della città, comminando 6 multe a trasgressori. Anche oggi metterà in strada 12 pattuglie, in concorso con polizia, reparto mobile della Questura, carabinieri, guardia di finanza. Anche la Capitaneria di porto di Roma, come è avvenuto da venerdì scorso, effettuerà controlli, con pattuglie itineranti, oltre che sulle spiagge, posti di blocco sulle strade da Fiumicino sino a Maccarese.
© RIPRODUZIONE RISERVATA