Coronavirus Ostia, spiagge sorvegliate e porto chiuso. E sul litorale accesso vietato agli arenili

Coronavirus Ostia, spiagge sorvegliate e porto chiuso. E sul litorale accesso vietato agli arenili
di Mirko Polisano
2 Minuti di Lettura
Venerdì 20 Marzo 2020, 12:12

Lungomare blindato e la pineta di Castel Fusano che accoglie runner e amanti del fitness, in barba alle prescrizioni anti-contagio da Coronavirus. Se i parchi della Capitale sono chiusi a seguito dell'ordinanza della sindaca, il polmone verde di Ostia e le spiagge sono ancora un andirivieni di persone, seppur qualcuno provi a rispettare distanze e norme igienico-sanitarie. E intanto anche gli altri comuni prendono provvedimenti sulla chiusura spiagge.

Santa Marinella, Cerveteri hanno già provveduto alla chiusura del lungomare, mentre Nettuno provvederà molto probabilmente nelle prossime ore. Il provvedimento resta al vaglio dei comuni di Anzio e Fiumicino. Tutti uniti per evitare che i romani, complice il bel tempo previsto, si possano riversare sul litorale. A Ostia chiude il porto turistico. «Il personale al cancello - spiega la presidente del X Municipio, Giuliana Di Pillo - permetterà di gestire i flussi di traffico. Questo perché c'è un minimarket che deve restare aperto». Sorvegliate speciale, però, restano le spiagge: «Ho chiesto a polizia e vigili urbani - ha commentato Di Pillo - di intensificare i controlli sul lungomare anche con i megafoni». C'è proprio chi non ne vuole ancora sapere di restare a casa e anche il Campidoglio ora studia norme più stringenti per il caso Ostia.

LA ROAD MAP
A partire proprio dalle spiagge che, forse sulla scorta dell'esempio di altri comuni - da quelli del litorale alle varie amministrazioni del Nord Italia - potrebbero chiudere e diventare spazi off limits. Un primo provvedimento è stato già intrapreso lo scorso week end per il Pontile di Ostia, dove la parte della passeggiata è stata transennata e sono state posizionate le barriere anti-assembramento. «Molte persone - fanno sapere le autorità sanitarie - ancora non hanno compreso che, per limitare i contagi dal Covid 19, le uscite sul territorio, devono essere limitate ai soli casi di comprovata necessità. Al contrario, sabato, come era già accaduto la settimana precedente, c'è chi addirittura ha pensato di poter venire a fare un gita al mare, violando i decreti del governo». Non solo Roma. La chiusura delle spiagge è già stata attuata non solo sul litorale laziale e nei Comuni del Nord Italia, Liguria in primis. Il provvedimento di chiusura è già stato imposto a Beirut, Miami e nelle prossime ore sarà attuato con tutta probabilità anche a Rio de Janeiro. Ora, non lo escluderebbe nemmeno il Campidoglio che starebbe studiando un'ordinanza ad hoc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA