Da Confcommercio il "pronto soccorso" per le imprese in videocall

Sabato 28 Marzo 2020
Gli addetti della task force per le imprese creata da Confcommercio
Nome in codice "pronto soccorso per le aziende". Confcommercio ha creato una taskforce con 40 professionisti e avviato un servizio gratuito per dare consulenza in video conferenza a negozianti e piccoli imprenditori, non soltanto a quelle iscritti all'associazione. Basta chiamare con Skype o con Google team e si può usufruire di una bussola per capire chi può restare aperto, come applicare le normative inserite nei vari dpcm o come muoversi con le scadenze fiscali tra sospensioni e calendario dei pagamenti.

«Finora abbiamo effettuato oltre 1.200 videocall, ci chiamano anche la domenica. Ed è, in un certo senso, anche un centro d'ascolto per aiutare operatori che in alcuni casi sono stati lasciati soli», spiega il direttore della Confcommercio capitolina, Pietro Farina.

L'associazione infatti ha messo assieme tutti i suoi esperti interni, una quarantina, tra commercialisti e avvocati (civilisti, tributaristi e giuslavorista), consulenti ed esperti degli adempimenti per le singole categorie come grossisti, bar, trattorie, ambulanti, fornitori ospedalieri o agenti immobiliari. «Le principali domande al momento - aggiunge Farina - riguardano le modalità per chiedere la cassa integrazione i propri dipendenti, e non lasciarli senza stipendio, oppure per capire quali fondi e quali finanziamenti sono stati già attivati».

In alcuni casi vengono organizzate anche delle call aperte a tutti per discutere dei temi più complessi come quelli relativi alla consulenza legale.

La task force si riunisce con Farina ogni mattina alle 8 per decidere sia quali sono le principali scadenze da affrontare sia, soprattutto, per capire quali saranno le richieste di informazioni da parte degli esercenti. Poi scatta il telefono rosso.

«Raccogliamo le domande che ci provengono via email dalle imprese - spiega Farina - i nostri 40 esperti si mettono in contatto con le istituzioni per avere i dati necessari, quindi li richiamano in videocall». Intanto, la prossima settimana, partirà anche un servizio di assistenza psicologica gratuita, tenuto da un'esperta di organizzazione del lavoro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani