Sub romano muore durante un'immersione notturna: disposta l'autopsia

Tragedia nella notte appena trascorsa ad Anzio nel tratto di costa tra il Lido Garda e Tor Caldara. Un uomo di 79 anni, Guido Socci, residente a Roma, da sempre turista sul litorale anziate, stava facendo pesca sportiva in apnea nella zona del lido della litoranea Ardeatina quando è annegato. L’uomo da anni era abituato ad andare a piedi fino alla spiaggia, nelle ore serali e a fare ritorno a casa verso le 2 di notte.

La moglie, quando non lo ha visto rientrare, intorno alle 3, ha chiesto l’intervento del 112 e della Capitaneria di Porto. I guardacoste sono arrivati sul posto in pochi minuti con la motovedetta ed hanno trovato la luce accesa del sub, allertando anche le realtà subacquee del territorio per avviare subito le ricerche a "griglia". Poco dopo è emerso il corpo senza vita dell’uomo che è stato recuperato intorno alle 6.

Ad essere impegnati nelle ricerche sono stati la motovedetta e il gommone della Capitaneria di Porto su un fondale di poco più di due metri di profondità. Sul corpo dell’uomo è stata disposta l’autopsia presso l'Istituto di medicina legale di Tor Vergata a Roma. (Foto Luciano Sciurba)

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani