Due chili d'oro rubati a rappresentante all'aeroporto di Fiumicino: catturati Bonnie and Clyde

Venerdì 16 Novembre 2018
Approfittando della stanchezza e di un momento di distrazione di un passeggero in transito all'aeroporto di Fiumicino, una coppia di Potenza, entrambi con precedenti penali, in perfetto stile Bonnie e Clyde ha rubato un borsone all'ignaro viaggiatore che lo aveva lasciato incustodito su una poltrona, all'interno dell'area imbarchi «E» dello scalo romano. Un colpo quasi perfetto e che, se fosse andato a buon fine, avrebbe consentito alla coppia di ladri di impossessarsi di oltre due chilogrammi di oro finemente lavorato e di circa tremila euro in contanti, per un valore complessivo di 40 mila euro.
Ad incastrare i due viaggiatori, M.G. 34 anni e M. D. 28 anni, di ritorno da un viaggio di piacere trascorso a New York, sono state le indagini della polizia giudiziaria in forza nello scalo romano, con la preziosa di Aeroporti di Roma e grazie anche alle immagini ad alta definizione catturate dal sistema di videosorveglianza. Per la coppia, individuata e rintracciata a Potenza dagli investigatori nel giro di poche ore, è scattata una denuncia all'autorità giudiziaria per furto aggravato. Secondo quanto si è appreso il passeggero che aveva subito il furto a Fiumicino, un rappresentante di gioielli di nazionalità ceca, si era recato a Milano per acquistare il metallo prezioso per conto della società per cui lavorava e doveva quindi raggiungere Dubai via Istanbul per rivenderlo ad alcune gioiellerie.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma