«Roma ferma, un miliardo in fumo»: lettera del ministro Calenda a Raggi

di Lorenzo De Cicco e Fabio Rossi
La lettera è partita ieri dalla sede del ministero dello Sviluppo economico, direzione Campidoglio. Nel documento, di cui Il Messaggero è venuto in possesso, il ministro Carlo Calenda accusa l’amministrazione grillina di Virginia Raggi di «immobilismo» e di «mancanza di capacità realizzativa», una combinazione sciagurata perché secondo il ministro «preclude la possibilità di ottenere i risultati sperati» e soprattutto di «utilizzare le risorse già...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 15 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 147 commenti presenti
2018-02-16 02:47:28
per tutti quelli che criticano la Raggi,vorrei ricordare che Roma non ha mai avuto una buona reputazione come città modello.
2018-02-16 10:38:10
appunto....aspettavamo che cambiasse il vento....invece.....
2018-02-16 13:03:48
Roma è più mafiosa di napoli,è difficile confrontarsi con i poteri forti che ostacolano tutto in nome del proprio profitto ai danni dei servizi ai cittadini.Neanche i 5 stelle possono fare miracoli se al governo ci sono altre forze politiche che non appoggiano il movimento ma sono capaci solo di criticarlo.
2018-02-16 18:42:49
quindi colpa sempre di altri.....ok contenti voi ma c'è chi invece guarda bene, o meglio, chi va oltre al solito slogan.
2018-02-15 17:32:36
O siete allocchi o in mala fede: Se cera un miliardo a disposizione Il Sindaco, con le casse del Comune completamente vuote, li faceva tornare indietro. Bocconi
147
  • 6,2 mila
QUICKMAP