VIRGINIA RAGGI

Campidoglio, l'ex assessore al Bilancio Minenna contro le assunzioni della Raggi: «Un onere ingiustificato»

Martedì 6 Settembre 2016 di Simone Canettieri
20
Il giorno prima di dimettersi da assessore al Bilancio Marcello Minenna scrive alla sindaca Virginia Raggi per dirle che «sono revocati i voti favorevoli» a tutte le assunzioni effettuate dal Campidoglio per gli staff perché, scrive il dirigente della Consob, il «personale esterno è un onere ulteriore a carico del Comune e del Bilancio».






Minenna spiega che «un simile onere va giustificato anche con i curriculum», non basta l'elemento fiduciario. Non solo, sempre alla vigilia delle sue dimissioni, il 31 agosto Minenna chiede che venga revocato il suo voto favorevole all'assunzione di Salvatore Romeo, il capo segreteria della Raggi, in quanto è «un atto illegittimo perché si tratta di un dipendente dell'amministrazione già assunto a tempo indeterminato». Ultimo aggiornamento: 7 Settembre, 10:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi