Rieti, la Gens Cantalupo pronta
a Terza di vertice tra conferme
e novità: parlano presidente,
mister e capitano. La rosa

Lunedì 15 Luglio 2019 di Lorenzo Quirini
L'ultima uscita in Coppa della Gens Cantalupo (Foto Leti)
RIETI - La Gens spera nel recupero dei numerosi infortunati e accoglie alcuni innesti per puntare ai vertici della classifica nel prossimo campionato. Si chiude una stagione altalenante per il club, che ha comunque conquistato l’ottava posizione, uscendo dalla Coppa Provincia dopo aver eliminato il Micioccoli ai quarti. Un risultato che soddisfa mister Zappaterreno, subentrato a Tascioni in corso d’opera e riconfermato anche per la prossima stagione grazie al suo ottimo lavoro svolto in panchina. Si riparte con un gruppo solido e variegato, consapevole di poter fare meglio nel corso del prossimo campionato: la Gens c’è.

IL PRESIDENTE
Walter Bianchi (Pres. Gens Cantalupo): «Siamo partiti con ambizioni e prospettive per fare bene: la rosa era completa e abbiamo cominciato con un mister diverso, perché Zappaterreno aveva la moglie in dolce  attesa. La nostra scelta era ricaduta sul mister Tascioni, giocatore ed allenatore di altissimo livello, alla prima esperienza con i grandi.  Abbiamo fatto del nostro meglio, ma gli infortuni hanno fatto la differenza e le partite in trasferta, con neve e pioggia a rendere i campi impraticabili, ci hanno messo in condizioni sempre sfavorevoli. Insomma, il girone e la fortuna quest’ anno non sono state dalla nostra parte. Dopodiché  il mister Tascioni ha deciso di dare le dimissioni perché non aveva stimoli ed il gruppo, a suo avviso, non dava l’anima come lui voleva; così si è messo gli scarpini ponendosi a disposizione di Zappaterreno che, già entrato nella mentalità “Gens-Famiglia” dall’anno precedente, non ha esitato un secondo a sacrificarsi per la causa. Nelle partite importanti ci siamo sempre stati, abbiamo giocatori di un altissimo livello e l’ obbiettivo era sicuramente più ambizioso di quello raggiunto in campionato; poi siamo usciti in semifinale di Coppa con il Torri. Il derby di ritorno con il Casperia, vincitrice del campionato, si è concluso con una vittoria schiacciante nonostante la squadra rimaneggiata e la mancanza di 8  titolari: è stato il segnale di quanto competitivi saremmo potuti essere se avessimo avuto a disposizione 2 /3 elementi in più della rosa. La nostra mentalità è sempre stata quella di tutelare il gruppo indipendentemente dal risultato, e per questo motivo ringrazio tutti ragazzi che si sono impegnati dall’ inizio alla fine, mantenendo una costanza nelle presenze per tutto l’anno; ringrazio ovviamente anche la società ed i tifosi, perché quando si fa bene è facile salire sul carro dei vincitori specialmente in corsa, ma quando le cose non vanno bisogna metterci più carica, ognuno per quello che può. Per il prossimo anno l’auspicio è che l’impegno sia ancora maggiore, ma ancor più  che ognuno di noi trovi quello stimolo in più dentro di sé per essere migliore, per aiutare i compagni e soprattutto mettersi in secondo piano per il bene della squadra. Stiamo cercando di riconfermare la nostra rosa e di integrare giocatori che, a  causa degli infortuni, anche per il prossimo anno rischiano di non poter dare il loro contributo dentro al rettangolo di gioco. Una nota che vorrei fare riguarda gli arbitri: ci sono alcuni che, a mio avviso, non sono in grado di stare in mezzo al campo e invece di mantenere la calma in virtù della loro autorità hanno atteggiamenti provocatori. In questo senso le società sono abbandonate a loro stesse: nel nostro caso i ricorsi che abbiamo presentato sono stati respinti senza motivazioni. In conclusione ringrazio gli sponsor che ci aiutano a rendere possibile tutto questo e faccio gli auguri a tutte le squadre per il prossimo campionato, soprattutto alla nostra Gens».

L’ALLENATORE
Luca Zappaterreno (All. Gens Cantalupo): «Sono subentrato a mister Tascioni alla dodicesima giornata ed ho fatto le ultime 18 partite da allenatore della Gens. Fino a quattro giornate dalla fine avevamo perso solo due volte, facendo  una buona rimonta e ritrovando la continuità che era mancata nella prima parte del campionato; purtroppo però nelle ultime gare abbiamo subìto 3 sconfitte consecutive, vincendo solo l’ultima. Dopo la vittoria con il Casperia c’è stato un rilassamento che ci ha portato a quelle tre sconfitte consecutive, ma siamo comunque arrivati ai play-off e abbiamo eliminato il Miciccoli, terza classificata in campionato, uscendo in semifinale contro il Torri, che a mio avviso è forse la squadra più forte del girone. Durante la stagione ci sono stati molti infortuni, tra cui quelli di Rinalduzzi e Pompili, assenze pesantissime tanto quanto quella di Federico Corinaldesi, attaccante che ha fatto anche altre categorie. C’è però stato un forte attaccamento alla maglia da parte del gruppo storico composto dai fratelli Boccolucci, Manolo e Damiano Bonifazi, Fabrizio Lattanzi e Paolo Bianchini che si è messo a disposizione nonostante i problemi fisici. Fa piacere la grande stagione di Francesco Corinaldesi, che con la sua classe ed i suoi gol ha risolto diverse partite, insieme a Mirco Fabbrini che ci ha permesso di ovviare a diversi infortuni con la sua duttilità tattica. Anche Cortella, giovane acquisito dall’ASD Cantalupo, si è imposto con numerose giocate e diversi gol e questo è un segnale positivo. Per il prossimo anno sono riconfermato come mister e l’obiettivo è ricompattarci bene e migliorare l'ottavo posto ottenuto lo scorso anno, che sicuramente è un posto che non compete alla qualità della squadra. Stiamo tentando di inserire 3-4 giocatori per alzare il livello, speriamo anche avere un po’ meno infortuni e di recuperare quei giocatori che ci sono mancati quest’anno. L’obiettivo è fare un campionato al vertice, come è sempre stato per la Gens prima di questa stagione. Si riparte con l’entusiasmo, lo spirito e l’attaccamento alla maglia che ha la Gens, composta per il 90% da ragazzi di Cantalupo, vero traino che ci permette di fare una squadra competitiva in ogni campo della Provincia».

IL CAPITANO
Luca Pompili (Capitano Gens Cantalupo): «La Gens nasce come capofila delle tante squadre di calcio di paese venute poi. L'obiettivo primario è quello di raggruppare e stimolare i ragazzi del posto a cimentarsi in un unico gruppo, con la particolarità delle  diverse generazioni che lo compongono. Nelle piccole comunità, per far si che rimangano vive, questo aspetto è fondamentale. Riuscire a organizzare una squadra a costo zero, escluse logicamente le spese di gestione, non è facile. C'è molto lavoro dietro le quinte e per questo mi sento in dover di ringraziare tutta la dirigenza (Walter e Mirko, Juri Bonifazi, Pierpaolo Colamedici, Sissy Bianchi, Marco Sileri,Marco Boccolucci, Raffaele Fabrizi, Roberto Stentella, Renato Colangelo e il nostro super Capello,  Alberto Malizia, oltre a tutti gli sponsor che permettono la sopravvivenza di questa piccola realtà insieme all'amministrazione comunale. La rosa, è formata da un grande organico del posto, che con il passare degli anni si ringiovanisce e che sotto tanti aspetti deve maturare. La stagione appena trascorsa, con alti e bassi, si è conclusa con l'uscita della squadra in semifinale di coppa. Il risultato conferma l'altalenanza della stagione, chiusa all'ottavo, posto con diversi infortunati e anche da un po’ di sfortuna. Come negli anni passati, stiamo cercando di rinforzare l'organico per poterci preparare alla prossima stagione nel migliore dei modi, tutti sotto la guida di mister Zappaterreno. L'obiettivo è portare tutti quanti ad un  maggior impegno per tornare a giocarcela per i primi posti in classifica».

LA ROSA
Portieri: Bianchini, D’Ovidio, Fabrizi
Difensori: Pompili, Damiano Bonifazi, Andrea Boccolucci, Simone Boccolucci, Cardella, De Acutis, Nobili, Pitotti, Rinalduzzi, Remediani.
Centrocampisti: Daniele Di Curzio, Riccardo Di Curzio, Lattanzi, Fabbrini, Cortella, Manolo Bonifazi, Bernardini, Tascioni, Sabatino, Corazzesi, Borgucci, Animati
Attaccanti: Federico Corinaldesi, Francesco Corinaldesi, Di Nicola, Murati, Diuedonne

DIRIGENTI e STAFF
Presidente: Walter Bianchi
Vice-Presidente: Yuri Bonifazi
Dirigenti: Sileni, Colamendici, Malizia, M. Bianchi, Bianchi S.
Allenatore: Luca Zappaterreno
Preparatore Portieri: Roberto Stentella © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma