Rieti, rivive al teatro Flavio
la Rieti dei tempi della Viscosa

Venerdì 2 Marzo 2018 di Daniela Melone
La Viscosa
RIETI - Francesco Rinaldi torna a raccontare la Rieti che fu. Questa volta porta sul palco del teatro Flavio Vespasiano, domani alle 21 e domenica alle 17, gli anni d’oro della Supertessile con “Li gnommeri de ‘Iscosa”, commedia del “Circolo de li rapari”, in due atti, ispirata al vissuto socio-culturale della metà del ‘900. “In quel tempo – racconta Rinaldi – Rieti ha conosciuto l’immigrazione. Dal Veneto, dall'Abruzzo, dalla Puglia, dall'Emilia Romagna, arrivarono intere famiglie. Qui si formò, come sindacalista, anche Franco Marini, ex presidente del Senato. Suo padre lavorava alla Viscosa”. Sorgono ville, villette e abitazioni per dirigenti, operai e tecnici, spacci economici per le famiglie delle maestranze, convitto maschile e femminile per l’ospitalità di personale impossibilitato a viaggiare per recarsi al lavoro. E poi ancora un teatro, due cappelle, una biblioteca, un circolo dopolavoristico ed altro. Nasce e si sviluppa così il quartiere di Madonna del Cuore. Anche per tutto questo, negli anni, si consolida sempre di più un legame di ottimo rapporto tra la Città e l’Azienda. “Nasce da qui – spiega Rinaldi - la motivazione di promuovere una iniziativa di carattere popolare, come il teatro vernacolare, finalizzata alla promozione della conoscenza, per le giovani generazioni, di uno dei più importanti vissuti collettivi della Rieti del Novecento, paragonabile forse soltanto a ciò che avvenne poi al nucleo industriale con la Texas e la Telettra”. Una commedia brillante e divertente, con canti e balli e una scena che vede protagonisti otto bambini, per far memoria di quegli anni in cui la Viscosa, oltre alle befane consegnate ai figli dei dipendenti, proponeva colonie gratuite, un flashback per tornare indietro nel tempo. I biglietti sono disponibili al botteghino del teatro. Per informazioni 334-3639690 o 349-0508478. Fino al 4 marzo l’atrio del Flavio accoglie anche la mostra “Supertessile, la fabbrica e il quartiere” curata da Aldo Lafiandra.
Domani (sabato) alle 17.30 nell'atrio del Flavio l’incontro “Dentro la Viscosa. Ritratto di una città” con le testimonianze di Francesco Simeoni, Franco Bellardi e Roberto Lorenzetti.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Fare il vento è un modo di dire per dire che non si paga al ristorante

di Mauro Evangelisti