Rieti, gli appuntamenti del weekend in città e in tutto il Reatino

Le Pozze del diavolo
6 Minuti di Lettura
Sabato 15 Gennaio 2022, 00:10

RIETI - Gli appuntamenti del fine settimana in tutto il Reatino.

Nuovo spettacolo per la rassegna teatrale organizzata dalla “Niente fischi...si recita!”, a Montopoli di Sabina. Dopo l’operetta con cui si era aperto domenica scorsa il 2022 teatrale al San Michele Arcangelo di Montopoli di Sabina, ecco pronta per domenica prossima una prima nazionale, con un’altra eccellenza del Teatro, Cinzia Berni. Berni porterà in scena “Vedrai...vedrai che cambierà”, di Cinzia Berni e Guido Polito, per la regia di Maurizio Micheli. “Vedrai...vedrai che cambierà” è una storia che tratteggia la condizione femminile di anni non troppo lontani e, per alcuni versi, non troppo differenti da quelli di oggi. Maria è una sedicenne negli anni ‘70, ma a Montemurlo, il paesino toscano dove vive, dove gli echi del boom economico, delle scoperte scientifiche, dell’emancipazione femminile sembrano molto lontani. Alcune notizie le apprende dalla televisione che vede a casa dei vicini benestanti e ha una cultura basata su fotoromanzi e qualche libro preso in biblioteca. Maria, però, ha una sensibilità e una curiosità che la fanno vedere oltre: sente che qualcosa cambierà. Vuole una vita migliore di quella dei suoi genitori, se ne avesse la possibilità vorrebbe studiare, fare il medico, l’avvocato o anche il capostazione. Ma l’unica dote che può usare è la sua bellezza, quindi prova ad entrare nell’ambiente del Cinema, ma rinuncia subito all’idea di fare l’attrice: non le appartiene quel mondo. Finirà per fare l’operaia tessile, seguendo il volere della famiglia. Gli uomini, però, intralciano con violenza il suo cammino, la sua voglia di riscossa, di cambiare le cose, una violenza che deciderà il destino di Maria. L’appuntamento è per domenica al teatro San Michele Arcangelo di Montopoli di Sabina, sipario alle 18. Il costo del biglietto è di 18 euro (intero) e 15 euro (ridotto). Gli organizzatori rassicurano come sempre che lo spettacolo si svolgerà nel pieno rispetto delle norme antiCovid: distanziamento, controlli e super green pass obbligatorio. «Non mancate in questa occasione - spiegano gli organizzatori, Aldo Lops e Silvia Lastilla, autentici motori della rassegna teatrale culturale. - Continuando a seguirci, ci darete l’opportunità di continuare a essere per la Sabina, teatro e luogo di svago per la collettività. Per chi vorrà, dopo teatro, cena con gli artisti presso il vicino Lucy Restaurant di Poggio Mirteto, con menù completo promozionale a 20 euro». Info e prenotazioni: 389/6793095 oppure 339/5318478.

Intanto, sono aperte le prenotazioni per assistere a un altro spettacolo, in cartellone il 30 gennaio (fuori abbonamento), con Michele La Ginestra che porta sul palcoscenico del San Michele Arcangelo di Montopoli uno dei suoi cavalli di battaglia, dopo il grande successo avuto al Sistina di Roma (due anni di repliche): si tratta dell’esilarante spettacolo “È cosa buona e giusta”, incentrato sulle problematiche giovanili.

“Me fa male la trippa!”, la commedia di Alessio Angelucci, in due atti in vernacolo reatino del gruppo Sipario Rosso, che si sarebbe dovuta svolgere al teatro Flavio di Rieti nel fine settimana, è stata rinviata al 18, 19 e 20 febbraio. Gli organizzatori intanto ricordano che si può continuare a prenotare il proprio posto con le nuove date di febbraio telefonando al numero 347/6758199.

Per gli amanti del trekking in Sabina, il 2022 è portatore di novità. Ad annunciarle è l’Associazione Sabina in Trekking, che dalle prossime escursioni di sabato e domenica, riproporrà il Magnatrek invernale: polenta alla brace condita con pomodoro, salsicce, olive taggiasche e pecorino. Il tutto sarà accompagnato anche da bruschette con olio nuovo evo sabino, pomodori e mortadella, biscotti artigianali del forno di Casperia, l’immancabile vino rosso locale e, come new entry, caffè bollente fatto al momento con la moka. Tutto pronto in Sabina per il weekend escursionistico, con la proposta ai camminatori delle cascatelle con le vasche naturali delle Pozze del diavolo di Salisano, lo storico valico del Tancia a Monte San Giovanni, l’area attrezzata con tavoli, panche, bracieri e la fonte di acqua sorgiva ai Pratoni di Casale Fatucchio e poi la caratteristica polenta grigliata alla brace, con tanti altri prodotti rigorosamente locali. Oggi, con replica domenica, l’Associazione Sabina in Trekking propone la “madre di tutte le escursioni”. Si tratta di una escursione ad anello (6 ore compreso il pranzo) alle pendici del Monte Tancia. Si partirà dal parcheggio del rinnovato rifugio “Tancia Hostel House” (a 800 metri), nel Comune di Monte San Giovanni, poi, tramite un breve tratto di strada in discesa, si va verso il ponticello nella vallata, risalendo poi lungo un sentiero che porta alle Pozze del diavolo, spettacolo della natura nel Lazio, scavato dalle acque del torrente Galantina, tra cascatelle e piscine naturali. Da lì, verso i pratoni di pascolo allo stato brado di Salisano, fino ad arrivare al Casale Fatucchio, con area attrezzata per il pranzo. Info e iscrizioni su messenger, instagram oppure su whatsapp al 327/9308192.

L’Associazione Terminillo Trekking 360 organizza, per il fine settimana, una serie di ciaspolate sulla neve: Questa mattina e domenica mattina, al Terminillo, ciaspolata dal rifugio Sebastiani all’anfiteatro della Vallonina. Info: Gabriele (392/6744254) e Marco (339/2193520). Inoltre, sempre domenica mattina, la ciaspolata dei bambini: si imparerà, nel bosco innevato, a camminare con le ciaspole (racchette da neve), ciaspolando sulla neve dentro una faggeta, alla ricerca delle impronte degli animali che vivono nei boschi. Inoltre si realizzeranno pupazzi di neve. Info: Sara (334/2583079).

La pandemia non li ha certo colti di sorpresa, perché per il movimento italiano nato intorno al gioco da tavolo “Scrabble” (la versione internazionale edita dalla Mattel di “Scarabeo”, in Italia distribuito dall’Editrice Giochi) l’online è stato il mezzo principale che 25 anni fa ne ha favorito la nascita dopo i primi incontri dal vivo, consentendogli di radicarsi nel tempo sino a divenire vera e propria Federazione italiana gioco Scrabble. Che ora sbarca anche a Rieti, oggi e domenica, con l’impegno del reatino Marco Pilati, ideatore dell’appuntamento nazionale, pronto ad animarsi tra le stanze interne dell’Hotel Miramonti, a Rieti, dove andrà in scena il torneo al quale hanno già garantito la presenza gli appassionati di tutta Italia. L’appuntamento di Rieti sarà il primo del 2022 e anche il primo in città, in un calendario nazionale che conta una decina di tornei all’anno, escludendo la miriade di partite giocate online sulla piattaforma “Scrabble Go” disponibile sulla pagina facebook “Gioco Scrabble Italia”. “Internet è stato fondamentale per consentire lo sviluppo della comunità italiana di giocatori di Scrabble - racconta Pilati. - Negli anni sono nate amicizie, rinsaldate negli incontri dal vivo e, soprattutto in questo periodo di pandemia, ci ha aiutato a mantenere saldo il gruppo dei giocatori italiani, senza farci perdere di vista». L’appuntamento di oggi e domenica sarà l’occasione per rivedersi di nuovo dal vivo, per far conoscere il gioco a tutti i nuovi, possibili appassionati e per scoprire le bellezze di Rieti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA