CORONAVIRUS

Rieti, coronavirus, Reate Festival:
una super Traviata grazie
all'accoppiata Scotto-Feola

Sabato 6 Giugno 2020
Renata Scotto

RIETI - Da ottobre a dicembre al Reate Festival il compito di riportare la musica e il teatro dal vivo dopo i mesi di silenzio imposti a tutto il paese dalla situazione epidemiologica. Il desiderio di ripartire coincide con un’edizione di grande impatto, per la prima volta un’opera celeberrima in un festival di rarità.

“La Traviata” di Giuseppe Verdi in un allestimento che scardina l’idea di routine per proporre due stelle del teatro musicale di ieri e di oggi. Renata Scotto, qui in veste di regista, passa il testimone a Rosa Feola, soprano ormai presente nei più importanti palcoscenici internazionali. Realizzata in coproduzione con il Teatro Giacosa di Savona, l’opera andrà in scena al Teatro Flavio Vespasiano nella seconda metà di ottobre.

Non mancherà Europa in Canto con l’opera per ragazzi e famiglie, quest’anno L’Elisir d’amore di Donizetti. Infine, l’annuncio di un necessario posticipo dovuto all’emergenza Covid 19: l’opera barocca “Eliogabalo” di Francesco Cavalli per motivi legati al luogo e alla tempistica di preparazione verrà programmata in una futura edizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani