Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elezioni, a Poggio Moiano clamorosa
debacle di Fabio Melilli: il Pd scivola
dietro il centrodestra e i 5 Stelle

Elezioni, a Poggio Moiano clamorosa debacle di Fabio Melilli: il Pd scivola dietro il centrodestra e i 5 Stelle
di Alessandra Lancia
1 Minuto di Lettura
Lunedì 5 Marzo 2018, 15:01 - Ultimo aggiornamento: 15:02
RIETI - Poggio Moiano, anche il paese del segretario regionale e dell’ex sottosegretario Angelo Rughetti tradisce il Pd. Il pareggio a quota 512 voti tra Paolo Trancassini (centrodestra) e Maurizio Angeloni (5s), con il candidato Dem Paolo Anibaldi a quota 397, ha del clamoroso.

Doveva essere il feudo di Fabio Melilli - che dovrebbe comunque avere la riconferma da deputato in tasca - ma sul piano politico locale ormai sono moltissimi i conti che non tornano più.

A poche ore dal voto, non a caso è il dato di Poggio Moiano quello più commentato tra addetti ai lavori. C’è da dire che in questa campagna elettorale se c’e’ stato un grande assente e silente è stato proprio Fabio Melilli, anche se Rosatellum fa miracoli.
© RIPRODUZIONE RISERVATA