Vaticano, Francesco canonizza la prima coppia di coniugi, i genitori di Santa Teresina

Vaticano, Francesco canonizza la prima coppia di coniugi, i genitori di Santa Teresina
di Franca Giansoldati
2 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Ottobre 2015, 19:04 - Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 12:48

Città del Vaticano Domenica mattina saliranno all’onore degli altari i primi santi sposi. E’ la prima volta che la Chiesa canonizza nello stesso istante una coppia di coniugi. Si tratta dei genitori di santa Teresa del Bambino Gesù, conosciuta come Santa Teresina, dottore della Chiesa e figura molto amata. Francesco, stesso, è un suo devoto, come ha avuto modo di dire in diverse circostanze. Quando viaggia non manca di mettere dentro la sua borsa un libro su santa Teresina. La cerimonia si terrà in piazza San Pietro alle 10. La storia di questi coniugi è emblematica. Entrambi desideravano vivere in un monastero, ma poi lui non è stato accettato perché non sapeva il latino, e lei perché venne rifiutata dalla superiora del convento. I due giovani si incontrarono nell'aprile del 1858 lungo un ponte ad Alençon, nella bassa Normandia. Luis era un orologiaio, Zélie aveva un negozio di merletti. Si sposarono dopo poco e misero al mondo nove figli: quattro morirono in tenera età. I coniugi insegnarono ai figli a condividere con i più poveri che spesso pranzavano con loro. Teresa è l'ultima dei nove figli e afferma, nei suoi diari, di essere una «figlia di santi». Intervistato da Paris Match, popolare magazine francese, Francesco ha spiegato perché domenica canonizzerà il padre e la madre di santa Teresa di Lisieux. «Louis e Zélie Martin sono una coppia di evangelizzatori, che durante tutta la loro vita hanno testimoniato la bellezza della fede in Gesù. Tra le mura domestiche e fuori. È noto quanto la famiglia Martin fosse accogliente e aprisse la sua porta e il suo cuore, sebbene a quel tempo una certa etica borghese, con la scusa del decoro, disprezzasse i poveri. Loro due, insieme alle cinque figlie, dedicavano energie, tempo e denaro all’aiuto di chi si trovava nel bisogno. Sono certamente un modello di santità e di vita di coppia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA