Troppi fondi, poca efficienza e trasparenza: l'anti terrorismo Usa sotto accusa

Giovedì 17 Maggio 2018
Il terribile attacco terroristico dell'11 settembre 2001
La cifra che attualmente gli Stati Uniti spendono per l'antiterrorismo è davvero considerevole. Eppure gli Usa non hanno un  sistema accurato e trasparente per valutare se questa enorme spesa abbia portato a risultati effettivi ed efficienti. È quanto emerge da uno studio pubblicato dallo Stimson Center, think tank di Washington, che ha fatto una stima che comprende i fondi spesi nelle guerre in Afghanistan, Iraq e in Siria, insieme a quelli investiti per le misure di sicurezza nel territorio nazionale ed all'estero: 2.800 miliardi nella lotta al terrorismo dagli attacchi dell'11 settembre in poi. 
 «Senza dati accurati, i responsabili delle politiche avranno difficoltà a valutare se la nazione spende troppo o troppo poco nella lotta al terrorismo e se l'attuale spesa porta a risultati effettivi ed efficienti», si legge nello studio «Counterterrorism spending: protecting America while promoting efficiencies and accountability» (La spesa per la lotta al terrorismo: proteggere l'America e promuovere efficienza e responsabilità) che stabilisce che attualmente gli Stati Uniti spendono per l'anti- terrorismo una cifra 10 volte superiore a quella che veniva spesa prima dell'11 settembre.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti